san costantino albanese

 

Solo odio che crea danni all’immagine. L’attrattore continuerà a funzionare per il bene di tutti

“Ci sono persone che, accecate dall’odio politico e personale nei confronti del Sindaco, creano danni all’immagine del nostro paese e di conseguenza a chi, con sacrificio e passione, svolge l’attività imprenditoriale nel settore turistico-ricettivo. Il nostro obiettivo è il bene di San Costantino Albanese e indubbiamente la nostra azione amministrativa va verso quella direzione.”
Lo sostiene il sindaco di San Costantino Albanese insieme alla sua amministrazione in un comunicato in risposta all’attacco della minoranza comunale.
“Il Volo dell’Aquila, l’attrattore che porta notorietà ed economia al nostro paese, continuerà a funzionare per il bene di tutti. Essendo un attrattore pubblico, il suo funzionamento è necessariamente subordinato anche ad una gestione oculata ed attenta e che non crei danni al Comune, proprietario della struttura stessa. In questi giorni abbiamo lavorato freneticamente per raggiungere l’obiettivo prefissato che è quello di regolarizzare la posizione con il gestore ed avviare la struttura fin da subito. Con delibera di Giunta Comunale n. 40 del 15/04/2019, sono state stabilite le condizioni per il prosieguo della gestione del Volo dell’Aquila, con criteri scrupolosi, al fine di non creare danni economici al Comune e nel contempo di autorizzare la sospensione del provvedimento di rescissione. Il Volo dell’Aquila aprirà ufficialmente la sua attività il 22 aprile 2019, giorno di Pasquetta, e continuerà a funzionare come da programma già ampiamente diffuso. Per colmare al grave danno che la minoranza ha generato a mezzo stampa circa la paventata chiusura del Volo, necessita organizzare una grande campagna di promozione, in collaborazione con gli Enti preposti e soprattutto con la collaborazione dei nostri operatori turistici che egregiamente fanno il loro mestiere.
Non era assolutamente necessario, solo per il gusto di buttare fango sull’amministrazione, creare un danno così grave all’immagine e all’economia del paese, mettendo in evidenza una grande irresponsabilità e mancanza di rispetto per chi con passione e sacrificio porta avanti un’azione amministrativa tesa a migliorare le sorti del nostro paese.
Per quanto concerne la raccolta differenziata, consapevoli del valore ambientale ed economico che ne consegue, giorni fa la Giunta Comunale ha approvato un primo progetto di raccolta porta a porta con impegno del gestore, che opererà in via sperimentale, di effettuare la raccolta dei rifiuti ingombranti (frigoriferi, materassi, cucine, ecc.) in maniera del tutto “gratuita” per i cittadini, con ritiro nelle proprie abitazioni, al fine di evitare l’abbandono sul territorio. Sono temi che questa Amministrazione sta affrontando con serietà, per non generare il danno, sia economico che ambientale del passato.
Per spiegare il nuovo sistema di raccolta differenziata, faremo degli incontri con la comunità per fare in modo che la popolazione abbia meno disagi possibili.
Ci teniamo a farvi notare che l’ex sindaco Busicchio, con delibera Sindacale n. 90 del 29/12/2015, avente ad oggetto: “Avviamento servizio di raccolta differenziata del centro abitato. Nomina responsabile del procedimento ed esecuzione del contratto-provvedimenti”, istituiva il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti, mai attivato. Ci chiediamo: qualcuno si è accorto di tale attività? I bidoni consegnati dall’allora ditta appaltatrice non sono stati collocati nei punti di raccolta e sono rimasti inutilizzati per anni. Quanti rifiuti differenziati sono stati raccolti? La risposta è semplice: nemmeno un chilogrammo.
Il gruppo di minoranza ci accusa sulla scarsa pulizia del paese, ci chiediamo: ma voi dove abitate? Se dite che il paese è sporco vuol dire che vivete altrove. Chi viene da fuori fa continui complimenti sulla pulizia delle strade, solo voi non ve ne accorgete. Certo, dopo una inverno e una primavera piovosi l’erba cresce velocemente, ma si provvede sempre e con celerità ad effettuare lo sfalcio.
A riguardo della situazione Fiat Panda. Forse la minoranza non è al corrente che per riparare un mezzo c’è bisogno dei fondi e dell’iscrizione delle somme occorrenti sul bilancio di previsione. Nell’ultimo bilancio abbiamo previsto la spesa e si procederà alla riparazione. Questa Amministrazione non farà nel modo più assoluto acquisti o appalti senza copertura finanziaria, così come faceva l’ex Sindaco Busicchio, che faceva attuare lavori, acquisti e spese senza che vi fosse iscrizione in bilancio.
Ci sia consentito infine chiedere al gruppo di minoranza consiliare: ci spiegate qual è l’interesse collettivo della comunità sancostantinese che state portando avanti? Non è forse vero che con questi comunicati non fate altro che arrecare danni a tutti gli operatori turistici della nostra comunità? Se per voi questo è l’interesse della comunità allora sì, siamo su due poli completamente contrapposti.
Questa maggioranza non ha né tradito né dirottato il programma elettorale con cui ha ricevuto il consenso e tutti i consiglieri comunali lavorano e si impegnano per il bene della comunità, impiegando il proprio tempo e spesso le proprie risorse per portare avanti un processo di crescita e per migliorare sempre di più le condizioni del nostro bellissimo Paese. Molti di noi hanno deciso di costruire la loro casa e la loro famiglia in questo Paese ed è nostro obiettivo creare le condizioni ottimali per la crescita della nostra comunità.
Buona Pasqua a tutti.”

0
0
0
s2sdefault

sponsor

Sponsor