Un progetto di segnaletica integrato che coinvolgerà l'intero territorio regionale

Con l'affidamento dei lavori per la realizzazione della cartellonistica turistica sulle strade statali e i raccordi autostradali della Basilicata, si consolida l'azione di valorizzazione territoriale intrapresa da APT Basilicata in accordo con Anas, un progetto di segnaletica integrato che coinvolgerà l'intera regione. I cartelli di grande formato presenteranno ai viaggiatori in transito gli elementi più identificativi e connotativi del paesaggio della Basilicata, invitando alla scoperta e alla conoscenza diretta. «La cartellonistica stradale è da considerarsi nodo cruciale di un programma più generale di riqualificazione e ottimizzazione del sistema di promozione del patrimonio turistico regionale – ha dichiarato il direttore generale di APT Mariano Schiavone –. Si tratta di una iniziativa importante e strategica, che arriva a compimento dopo un lungo e costante lavoro di intermediazione con i vertici Anas, che hanno accolto favorevolmente la nostra proposta. Il tema della segnaletica stradale rappresenta dunque un'occasione ulteriore per elevare la qualità dell'offerta della Basilicata oltre che essere il segno del riconoscimento del valore del patrimonio turistico regionale». I lavori, che saranno ultimati prima dell'estate, prevedono l'istallazione di 48 impianti lungo le strade statali e i raccordi autostradali della Basilicata di competenza dell'Anas, cartelli connotati da messaggi di "benvenuto" in italiano e in inglese, che accolgono i viaggiatori e i turisti presentando in breve la regione e i diversi territori. «Grazie all'intesa raggiunta con Anas e la condivisione di finalità e obiettivi legati alla valorizzazione del patrimonio turistico della Basilicata, con particolare riferimento a Matera capitale europea della cultura 2019, – ha precisato Schiavone – i siti demaniali su cui sarà istallata la cartellonistica informativa sono stati concessi da Anas ad APT a titolo gratuito per i prossimi sei anni, a fronte di un programma di azioni di co-marketing da realizzarsi da qui al 2024». Tra le prime attività programmate, l'incontro di presentazione dell'intero progetto che si terrà il prossimo 19 giugno presso Basilicata Openspace, la nuova infrastruttura turistica dell'Agenzia di Promozione Territoriale nel Palazzo dell'Annunziata di Matera. «La strada non è solo un semplice percorso oppure un collegamento tra città e regioni – ha dichiarato Mario Avagliano Responsabile Relazioni Esterne e comunicazione di Anas – la strada è anche un itinerario culturale, storico, turistico e paesaggistico da valorizzare e divulgare. La cartellonistica prevista sulla nostra rete stradale in Basilicata si inserisce in un evento importante come Matera 2019, arricchisce il territorio circostante ed accompagna il viaggiatore alla scoperta di patrimoni storici spesso sconosciuti. Anche il progetto promosso da Anas per l'A2 "Autostrada del Mediterraneo" – ha proseguito Avagliano – è stato un inizio di valorizzazione e promozione di città e luoghi attraversati dall'importante infrastruttura autostradale lunga oltre 400 km". In occasione di "Matera 2019", oltre alla convenzione con APT, va ricordato che Anas sta completando gli interventi di adeguamento della statale 96 "Barese", in particolare lungo la tratta Bari – Altamura, una nuova arteria a quattro corsie, collegamento infrastrutturale tra Puglia e Basilicata che favorirà la connessione intermodale con i nodi ferroviari e aeroportuali dell'area metropolitana di Bari nonché l'accessibilità al territorio di Matera».

 

0
0
0
s2sdefault