logo bn ultimo

 

Codacons: “un inganno e una truffa a danno dei consumatori”

“Prendere a chi può per aiutare chi non può”: in linea di principio non sarebbe sbagliata la regola alla quale sta pensando il governo per cercare di fare quadrare i conti. Ma in un periodo in cui tutte le categorie, chi più chi meno, sono state colpite, un aumento delle bollette pare comunque odioso. Come spiega Quifinanza.it, tra i numerosi emendamenti proposti nelle ultime ore al Decreto Rilancio, quello che vuole introdurre un incremento degli oneri di sistema sulle bollette di luce e gas sta originando parecchi malumori. La proposta, avrebbe come firmatari i deputati Raciti del Partito Democratico e Manzo del Movimento 5 Stelle, e avrebbe come obiettivo quello di trovare risorse da destinare agli utenti in difficoltà economica. La denuncia del Codacons Decisamente contrario alla proposta il Codacons, che alza i toni e parla di una “vera e propria truffa alla collettività, che scarica sui consumatori il compito spettante alla Stato di sostenere i nuclei più bisognosi”.

 

All’inizio dell’emergenza era stata proposta la sospensione di tutte le bollette di luce e gas e a molti sembrava un eccesso, ma oggi si esagera in senso contrario. Per aiutare chi, per via dell’emergenza Covid, ha avuto problemi di reddito ed è in difficoltà con il pagamento delle bollette di luce e gas, è prevista una detrazione da applicare sull’imposta sui redditi delle persone fisiche (Irpef) che sarà, però, finanziata con la previsione di una nuova componente degli oneri di sistema. “Emendamento vergognoso presentato al Dl Rilancio– afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori - Chiediamo che l’emendamento sia ritirato e, al suo posto sia prevista, per tutti, la sospensione fino alla fine dell’anno degli oneri generali di sistema e delle componenti Terna sulle bollette di luce e gas”. La stessa denuncia arriva dal Codacons: “Se venisse approvato tale emendamento osceno, gli italiani si ritroverebbero a pagare in modo del tutto inconsapevole bollette più salate, attraverso un artifizio – prosegue la nota – che vanifica i ribassi delle tariffe garantiti dal calo del petrolio, introducendo una vera e propria tassa occulta che peserebbe sulle fatture energetiche degli utenti portando ad un loro incremento di cui i consumatori non avrebbero contezza”.

“In sostanza le bollette rimarrebbero invariate a causa dei maggiori oneri di sistema che annullano del tutto il ribasso del costo dell’energia, realizzando così un inganno e quindi una truffa a danno dei consumatori, messi nella impossibilità di percepire l’aumento a causa del truffaldino compenso tra diminuzione del prezzo dell’energia e aumento degli oneri” spiega il Codacons. L’Associazione ritiene che il Governo debba invece impegnarsi a “tagliare per tutto il 2020 gli oneri di sistema che pesano sulle bollette energetiche e con cui si finanziano i più disparati settori”, soprattutto perché “milioni di famiglie a causa del coronavirus hanno subito una pesante riduzione del reddito e non riescono più a far fronte al pagamento delle utenze domestiche”.

 

 


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor