logo bn ultimo

 

Oltre alla Basilicata, anche Liguria, Umbria e Bolzano non cambieranno la propria fascia di appartenenza

Il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato un’ordinanza di proroga delle misure restrittive fino al 3 dicembre, con le regioni che continueranno ad essere arancioni, che riguardano oltre alla Basilicata anche Liguria ed Umbria e la provincia autonoma di Bolzano, che resta zona rossa. Il provvedimento ha lo scopo di prorogare le norme anti contagio attualmente in vigore nei predetti territori. Secondo il monitoraggio dell’ISS e gli ultimi dati forniti relativi a casi, ricoveri, decessi e ospedali, è emerso che non ci sono ancora le condizioni per attenuare le restrizioni, confermate dunque per altri giorni.

Ogni due settimane il titolare della Salute deve infatti o prorogare le regole vigenti o disporre un cambio di colore per ogni regione. In questo caso l’ordinanza non vale due settimane perché il 3 dicembre è atteso il varo del nuovo dpcm che potrebbe prevedere regole diverse rispetto a quelle attuali, soprattutto in vista del Natale. Il governo sta infatti valutando se lasciare le misure intatte per altri dieci giorni prima di allentarle a ridosso delle vacanze natalizie oppure se intervenire già con un allentamento. Decisivi saranno i monitoraggi dei prossimi giorni e la costanza della curva dei contagi, già in decelerazione da qualche giorno secondo gli esperti. Ciò che è sicuro è che non ci sarà un liberi tutti come accaduto in estate. La posizione del Premier è infatti stata chiara nel voler scongiurare un nuovo ferragosto.

 


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor