logo bn ultimo

 

Il sindaco Stoppelli: nessuna criticità, i dati Arpab sono rassicuranti confermano un mare cristallino

Strane macchie bianche nel mare di Maratea. Probabilmente alcuni scarichi dovuti al lavaggio di un’imbarcazione oppure, come indicato da alcuni operatori alberghieri del posto, semplicemente una schiuma dovuta all’elevata salinità e al mare mosso dei giorni scorsi. Le macchie sono apparse in zona Acquafredda nord –canale del porco, dove alcuni cittadini del posto hanno subito avvertito le istituzioni locali e il primo cittadino Daniele Stoppelli. Nell’immediato sono state allertate gli uffici competenti dell’Arpab che hanno effettuato le verifiche e le analisi del caso, dal 25 maggio al 27 maggio scorso. Con Il rapporto di prova numero 20201652, notificato al comune, l’Arpab preposto ha precisato l’assenza di alcuna criticità o eventuali inquinamenti:i valori di concentrazione dei parametri analizzati rientrano nei limiti di legge.

“Voglio tranquillizzare tutti i miei cittadini- ha sottolineato Daniele Stoppelli, sindaco di Maratea, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione –perché si tratta di una macchia temporanea dovuta alle correnti. Sono state valutate due ipotesi che tali sono rimaste: un fenomeno dettato dalla salinità del mare oppure dalla pulizia delle vasche effettuate da alcuni alberghi. In ogni caso, i risultati ricevuti dall’Arpab dicono che l’acqua è limpida, cristallina e assolutamente pulita”. Intanto va registrato, dopo l’inquinamento dell’estate scorsa che ha portato al divieto di balneazione, la notizia della conclusione dei lavori al depuratore e alla condotta. Quest’ultima è passata dai cinquanta metri iniziali agli attuali settecento cinquanta metri migliorata con sistemi di fanghi e filtri per rendere l’acqua limpida. Notizie positive per un territorio che si appresta a vivere con speranza una nuova e diversa stagione turistica con tutte incognite del momento.

 


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor