Il sindaco: “lavoriamo per promuovere uno sviluppo territoriale incentrato sulla economia del turismo”

Castelmezzano, comune di 759 abitanti in provincia di Potenza, è bandiera arancione del Touring Club Italiano. Al Comune è stato, infatti, assegnato il prestigioso riconoscimento, portando così a cinque il numero delle bandiere in Basilicata, terza in provincia di Potenza, dopo Guardia Perticara e San Severino Lucano, Aliano e Valsinni in provincia di Matera. Un arancione che parla di bellezza, cultura, storia, accoglienza e guarda al futuro, per un borgo, Castelmezzano, che con questo riconoscimento, viene associato alle 252 località in tutta Italia che da tempo posseggono questo marchio. Un marchio conferito sulla base di rigorose valutazioni quantitative e qualitative a quelle località che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, un marchio di qualità non solo turistico ma anche ambientale pensato per non solo il semplice viaggiatore. Un riconoscimento di località eccellente dell’entroterra lucano che ha portato molta soddisfazione per la comunità e per il comune cittadino.

“Un riconoscimento che certifica - sottolinea Nicola Valluzzi, sindaco di Castelmezzano, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione -la qualità e l’eccellenza turistica di un luogo è sempre una bella soddisfazione. Entrare a far parte di un circuito ideato e promosso dal Touring Club Italiano che da anni promuove la Bellezza dell’area interna del bel Paese è sicuramente un grande risultato. Ancora di più per chi da vent’anni lavora per promuovere uno sviluppo territoriale incentrato sulla economia del turismo”. Diciamo una lode che impegna l’amministrazione a programmare altre iniziative per un comune che da fascino alle dolomiti lucane.

“Innanzitutto uscire con il minor danno- aggiunge Nicola Valluzzi - da questa emergenza sanitaria e confermare il grande successo di visitatori dell’estate 2020. Stiamo pensando per la prossima estate, superate la pandemia, ad una rassegna internazionale del docufilm dedicata all’identità, alle tradizioni, alla storia della montagna e delle aree interne dell’Europa continentale”. Insomma un premio con molti ringraziamenti. “Un ringraziamento particolare – conclude Nicola Valluzzi - va al consigliere Michele Volini che più di tutti ha creduto e si è impegnato perché questa candidatura si trasformasse in realtà”.

 

Oreste Roberto Lanza