stadio castelluccio

 

Il sindaco di Castelluccio Inferiore: rispondo con i fatti alle polemiche faziose dell’opposizione

C’è la risposta del Sindaco di Castelluccio Inferiore, Francesco Paolo Campanella al gruppo di opposizione che chiedeva spiegazioni sulla “strana storia” del campo sportivo “Nicola Vulcano”. Il campo di calcio in erba sintetica “Nicola Vulcano” di Castelluccio Inferiore è stato ufficialmente omologato. “Questa è la risposta – ha chiarito subito il primo cittadino di Castelluccio Inferiore – Francesco Paolo Campanella- che aspettavo a dare al gruppo di opposizione. Fatti e non parole. Prima di parlare, ho aspettato che la Lega facesse quello che doveva fare. Queste sono le risposte che si aspettano i cittadini e non il fumo dell’opposizione.

Una struttura al servizio della cittadinanza che sarà fruita dalla Lega Nazionale Dilettanti (per l'attività agonistica) e dal Settore Giovanile Scolastico”. Una certificazione importante, alla luce delle recenti polemiche che hanno animato il dibattito pubblico e un costo significativo. “Il costo complessivo dei lavori – precisa il sindaco Francesco Paolo Campanella- è stato di trecentosettanta mila euro con progettazione e direzione lavori con un finanziamento di cinquecento euro. I lavori fatti si riferiscono alla posa del manto, la recinzione laterale che mancava, la realizzazione di un terzo spogliatoio, l’impianto di irrigazione nuovo perché quello previsto non andava bene”. Un campo sportivo che probabilmente, porterà ricadute anche economiche sul territorio. “Certamente. Già l'anno scorso – ha spiegato il Sindaco, Paolo Francesco Campanella -, abbiamo avuto la presenza di squadre di categoria superiore (serie D) che hanno fruito la struttura per i propri ritiri con una permanenza di molti giorni. Il che ha generato ricadute importanti sull'economia del territorio. Tali richieste sono state rinnovate anche per la prossima stagione. Una manifestazione di interesse che sottolinea il valore del nostro Campo Vulcano: un investimento importante, destinato a produrre reddito per tutto il comune”. Polemiche inutili quelle dell’opposizione? “Sicuramente - conclude Francesco Paolo Campanella - inutili e faziose che vengono scardinate dalla certificazione di omologazione testé ricevuta. Abbiamo sempre operato nella massima trasparenza e buona fede per il benessere dei cittadini del nostro paese, convinti che queste opere siano segno di civiltà, a beneficio di tutti i settori sportivi collegati a questo campo che da anni attendeva una riqualificazione”.

 

Oreste Roberto Lanza

0
0
0
s2sdefault