logo bn ultimo

  

La direttrice Cresci: il macro attrattore sarà più affascinante

Parte o meglio riparte il Parco delle Stelle di Trecchina. Dopo il successo della prima edizione, con quasi 11 mila presenza sfiorate, il Parco riparte potenziato e integrato con altre novità. “In base all’esperienza dello scorso anno – sottolinea Giovanna Cresci, direttrice della struttura turistica di Trecchina - e per rendere il macro attrattore più affascinante e attrattivo abbiamo studiato e apportato numerosi interventi migliorativi. Sono aumentate le aree picnic e i punti barbecue, con la possibilità di prenotare e acquistare in loco i nostri cestini picnic. Altra novità è quella di aver voluto creare dei pacchetti ad hoc per le famiglie e gruppi, anche attraverso l’acquisto online dei biglietti”.

Un programma ricco di tanti eventi e iniziative, non mancheranno infatti, anche quest'anno, attività per i più piccoli e degustazione di prodotti tipici;musica, con numerosi live in programma, ed attività outdoor come trekking, parapendio, equitazione, mountain bike e percorsi tematici sulla geologia, da effettuare in autonomia o in collaborazione con professionisti locali. Piena soddisfazione, per la ripartenza per uno della macro attrattori importanti della zona,da parte primo cittadino di Trecchina, Ludovico Iannotti: si apre una stagione estiva dove la nostra regione diventerà protagonista”. Dello stesso pensiero, il Presidente del Gal “Cittadella del Sapere” Franco Muscolino, il presidente dell’Unione dei Comuni del Lagonegrese, Altieri (Sindaco di Rivello) e il presidente della provincia Guarino, i quali, nella conferenza stampa di presentazione, hanno precisato: “dobbiamo sentirci responsabili tutti della crescita dell’attrattore non vanificando gli sforzi dei tanti lucani che durante i scorsi mesi difficili del Covid-19 hanno dato prova di “grande responsabilità e senso civico”.

Un parco all’interno del quale sono collocate le 4 attrazioni insieme a ristorante, bar food, varie aree picnic con barbecue ed area baby. Bellezza paesaggistica con diversi attrattori: dalla “Via Lattea”, monorotaia biposto, lunga circa 1 km al “Big Bang”: un pendolo gigante con un raggio di rotazione di 10 m, che effettua un giro 360° e raggiunge una velocità massima di 60 km/h; dalle “Comete” a “Synestia”: una pista da percorrere su un gommone monoposto con curve mozzafiato. Insomma Trecchina guarda al futuro ponendo l’accento sul fatto che alcuni imprenditori hanno deciso di investire il proprio denaro, scommettendo su questi luoghi”.

 

Oreste Roberto Lanza


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor