Giuseppe Castronuovo

 

Deleghe per tutti i consiglieri di maggioranza. Priorità: salute pubblica, ambiente e diga Monte Cotugno

Con l’insediamento della nuova giunta comunale e il giuramento del neosindaco partono ufficialmente i lavori dell’amministrazione comunale di Senise guidata da Giuseppe Castronuovo. Nel corso del primo consiglio comunale, tenutosi, questa sera, il sindaco ha nominato la nuova giunta comunale e assegnate le deleghe.

Il vicesindaco è Giuseppe Rossi, con delega ai rapporti istituzionali e alle politiche del lavoro; ai lavori pubblici va Felicia Lauria; a Francesco Marranchiello viene affidato l’assessorato all’igiene, medicina preventiva e sanità pubblica; Giuliana Latronico è assessore all’urbanistica e all’edilizia privata. Ai quattro consiglieri di maggioranza sono state assegnate altre deleghe. A Francesco Palazzo, eletto presidente del consiglio, va la delega alle politiche sociali e sportive, a Teodora Cicchelli la delega a cultura e politiche giovanili, a Stefania Cristiano patrimonio e commercio, a Giuseppe Ponzio  la delega allo Sviluppo Rurale. La delega alle attività produttive rimane al sindaco ma con l’impegno di trasferirla alla Cristiano appena la stessa avrà maturato i giusti rapporti.

Tra le priorità che il sindaco ha elencato c’è la questione ambientale, con la questione dei depuratori e degli scarichi verso l’invaso di Monte Cotugno, la questione della Casa della Salute e del servizio 118, che da mesi funziona a singhiozzo e senza auto medicale. Un’attenzione particolare il sindaco ha posto alle politiche sovracomunali puntando sulla riprogrammazione del Programma Speciale Senisese e sugli interventi strutturali sulla diga di Monte Cotugno, sia per ciò che riguarda il muro di sbarramento sia per gli adduttori. Altri punti programmatici prioritari sono la realizzazione delle opere legate alla strategia delle aree interne e la mobilità intercomunale.
Alla vicepresidenza del consiglio è stata eletta Valeria Sassano, esponente della minoranza. Quella di dare la vicepresidenza alla minoranza, ha sottolineato Castronuovo, è una pratica che dura da anni e che si è voluto rispettare anche in questa legislatura.

 

Francesco Addolorato