logo bn ultimo

 

Acquistati dall'amministrazione comunale e donati al "N. Sole". Lunedì 9 gennaio tamponi a tappero per docenti

Si rafforzano le misure di prevenzione anticovid nel plessi delle scuole elementari e medie di Senise in vista della ripresa delle attività scolastiche il prossimo 7 gennaio.
Stamattina l’amministrazione comunale ha consegnato al dirigente scolastico Francesco Amato cinque sanificatori con Tecnologia Active Pure, efficaci per la depurazione dell’aria e delle superfici, che non prevedono l’impiego di ozono e utilizzano una tecnologia combinata che comprende anche la produzione di ioni.
Si tratta di dispositivi di medie dimensioni, circa 60 cm di altezza per 50 cm di profondità, e largo circa 28 cm, facilmente trasportabili in base alle esigenze di sanificazione dei diversi ambienti, che riescono a coprire un’area di circa 200 metri quadri anche su livelli diversi. Distribuito dalla ditta Numer One di Atena Lucana, il dispositivo ha la certificazione Tecnologia Spaziale Certificata NASA, possiede 4 livelli di velocità ed è facilmente utilizzabile dal momento che ha bisogno della sola alimentazione elettrica e di nessun tipo di ricarica.


A consegnare i 5 sanificatori al preside D’Amato sono stati l’assessore alla sanità pubblica Francesco Marranchiello, e il presidente del consiglio comunale Francesco Palazzo, alla presenza dei rappresentanti dei diversi plessi dell’IC comprensivo “N. Sole” di Senise e della Polizia Municipale.
Per la ripresa in sicurezza delle attività scolastiche il preside ha annunciato che il prossimo 9 gennaio docenti e personale ATA saranno sottoposti, in maniera volontaria, allo screening anticovid. Medici e infermieri dell’USCO effettueranno le operazioni di screening proprio presso la scuola media “N. Sole”, dove si trovano anche due plessi della scuola primaria.
“Come amministrazione comunale –ha dichiarato Marranchiello- abbiamo acquistato anche dei test antigenici rapidi che verranno somministrati ai docenti e a tutto il personale ATA. Insieme al test antigenico verrà effettuato anche il tampone molecolare che è il gold standard per rilevare un’eventuale infezione da Covid-19.”
Si tratta, naturalmente, di screening non obbligatorio. “In una prima fase –ha spiegato Marranchiello- verranno testati docenti e personale ATA, successivamente, siccome sono 600 circa i tamponi antigenici rapidi  acquistati dal comune di Senise, nel caso malauguratamente dovesse scoppiare un focolaio in una classe, verrà isolata solo quella classe e, prima di effettuare il tampone molecolare, per una diagnosi più veloce anche se meno precisa, possiamo effettuare il tampone rapido antigenico.”
Il dirigente scolastico Francesco Amato, nel ringraziare pubblicamente l’amministrazione comunale, si è augurato che ci sia un’adesione completa da parte di tutti coloro che sono chiamati a sottoporsi a screening. “Tenendo conto della popolazione studentesca di ciascun plesso –ha spiegato Amato- dei 5 sanificatori 3 saranno impiegati nel plesso San Pietro e uno in ognuno dei due plessi, Giardini e Belvedere, nella scuola dell’infanzia.” Nei locali del plesso san Pietro è stata già adibita un’aula Covid, dove sarà operativo anche il supporto di uno psicologo.
Per ciò che riguarda le misure anticovid nelle scuole, l’amministrazione comunale ha presentato alla regione un progetto per l’ampliamento del refettorio al Plesso Giardini, per garantire tutte le norme atte a contrastare e prevenire l’infezione del Covid-19.

 

Francesco Addolorato


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor