Ipotesi, l'acquisto da parte del Comune di Senise del suolo privato interessato dalla frana

L'incontro di oggi avvenuto in Prefettura sulla questione della frana sulla Statale Sinnica, che interessa la collina a ridosso del viadotto “Fortunato”, non ha prodotto nessun risultato concreto. Se non quello dell'ipotesi dell'acquisto da parte del Comune di Senise del suolo privato interessato dallo smottamento. Acquisto che consentirebbe alla Regione, d'intesa con l'Ente comunale, ad intervenire con un finanziamento e successivi lavori. Al tavolo erano presenti questo pomeriggio il Prefetto Giovanna Cagliostro, l’Assessore Regionale alle infrastrutture e mobilità Carmine Castelgrande, con il dipartimento difesa del suolo e Protezione Civile, Consorzio di Bonifica, Anas e il Comune di Senise, con il responsabile dell’ufficio tecnico l'Architetto Bernardino Filardi e il Viceprefetto Alberico Gentile, Commissario prefettizio ed il sindaco di Francavilla in Sinni e referente delle aree interne Francesco Cupparo. Insomma tempi lunghi, con ipotesi che al momento non danno nessuna risposta concreta alla soluzione del problema. Nel frattempo la Statale è chiusa dall’11 febbraio scorso con tutte le problematiche al seguito.


0
0
0
s2sdefault