logo bn ultimo

 

Un omicidio che potrebbe nascondere una guerra tra clan

Si tinge di giallo l'omicidio di Antonio Grieco il 52 enne di Pomarico il cui corpo è stato trovato lunedì sera nella Boscaglia di Difesa San Biagio alle porte di Montescaglioso. L'uomo aveva precedenti per traffico di droga, per cui era stato condannato in primo grado a venti anni e mezzo di reclusione. Era riconosciuta la sua abilità nel tessere la rete dello spaccio, che gli era valso il soprannome di professore. Forse però non è stato altrettanto abile nel gestire i rapporti con chi lavorava con lui o meglio, chi aveva provato a stringere rapporti con lui. Il suo killer con il pretesto di un incontro lo ha colpito a morte. Molti ancora i punti oscuri: in primis se fosse una o più persone ad agire quella sera. Poi, dove e come sia stato ucciso Greco, dove è finita la sua auto e soprattutto perché questo cinquantenne capace di restare sempre sulla breccia sia stato eliminato. Un omicidio che potrebbe nascondere una guerra tra clan e questo spiega perché sia la direzione Distrettuale Antimafia ad occuparsi ancora una volta di questo caso. L'indagine della Squadra mobile di Matera prosegue con il coordinamento della Dda. Nel frattempo ci sono stati un arresto ed un fermo, ma nulla trapela sulla identità delle due persone coinvolte. Il silenzio degli inquirenti fa capire che l'inchiesta è aperta ed è assai complessa.


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor