Presso l’ospedale di Policoro l’uomo è risultato fuori pericolo, grazie al pronto intervento dei medici

Altro caso di salvataggio in mare, nella giornata odierna, questa volta da parte di un luogotenente della Guardia di Finanza, Biagio Novielli, di 51 anni, che nelle acque di Pisticci ha tratto in salvo un uomo, rischiando la sua stessa vita, tra le onde di un mare molto agitato. A segnalare l'accaduto alla nostra redazione, la moglie di Novielli, la signora Mariella, che ha voluto raccontare la disavventura accaduta al marito, che fortunatamente si è conclusa a lieto fine, mettendo al sicuro una vita umana.


«Riporto quanto accaduto a mio marito questa mattina presso la località balneare degli Argonauti a Marina di Pisticci. Biagio Novielli, luogotenente della Guardia di Finanza in servizio presso la compagnia di Altamura, nonché riconosciuto con decreto del Ministero dell’Interno vittima del dovere e della criminalità organizzata, ha avvistato un bagnante che annaspava tra le onde e prontamente si è lanciato in suo soccorso, ma dopo averlo messo in salvo,ormai stremato e colto dall’improvviso innalzamento del livello dell’acqua, Biagio ha rischiato di perdere la sua vita per salvare quella di un altro uomo, proprio come lui; a causa dell’impraticabilità del mare tremendamente agitato. I tentativi di raggiungerlo da parte dei bagnini sono stati inutili. Differentemente però dai più neri pronostici, questa storia ha avuto un lieto epilogo: Biagio si è salvato grazie ad un altro bagnante, che è riuscito a gettare in acqua una tavoletta galleggiante, alla quale con le sue ultime forze, si è aggrappato per essere poi trainato a riva. I soccorsi, prima sulla spiaggia, ad opera dei sanitari del 118, arrivati sul posto, poi presso l’ospedale di Policoro trasportato in autombulanza, si sono susseguiti. Con numerosi tentativi da parte dei medici, che hanno cercato di riportare la saturazione a livelli ottimali. Ma data la diagnosi di “principio di annegamento”, solo dopo alcune ore si è potuto dichiarare con certezza il fuori pericolo. Segnalo e ringrazio anche il pronto intervento di tre medici-vacanzieri, che si trovavano in spiaggia e che nell’attesa dell’arrivo del personale del 118 si sono prodigati nell'assistere mio marito».

 

Claudio Sole


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor