I residenti contro l’amministrazione comunale per il degrado del centro storico

I residenti del Sasso Barisano a Matera si rivolgono alle Istituzioni ai giornali ma anche ai social, per denunciare una situazione di degrado di alcune vie storiche della città dei Sassi dimenticate evidentemente dall’amministrazione ma anche dalle forze dell’ordine. L’imprenditore materano Gianni Genco, presidente Fipe Confcommercio, si associa alle lamentele ed alle legittime richieste dei cittadini materani volte ad ottenere un maggior controllo oltre che una migliore illuminazione in vico Lombardi e in vico Commercio, nel Sasso Barisano di Matera. 

 

“In particolare – dichiara Genco – presso il ponte in ferro di vico Commercio è stata riscontrata la presenza di siringhe e rifiuti di ogni genere, segno anche evidente di un consumo e di spaccio di sostanze stupefacenti”. Alcuni residenti raccontano della presenza di alcune donne che si rifugiano nelle grotte adiacenti per prostituirsi. Tutte queste circostanze sono sicuramente poco idonee per una città turistica come Matera, oggi nell’obiettivo di turisti nazionali ed internazionali e detentrice del titolo di capitale europea della cultura. L’appello oggi è rivolto principalmente al Comune di Matera “ si spera che possa intervenire in tempi rapidi - continua Genco - sono centinaia i visitatori che ogni giorno notano questa situazione di degrado insostenibile e imbarazzante per tutti. Una situazione non più tollerabile, segnalata dai titolari di attività commerciali, di ristorazione e alberghiere in prossimità di questa zona”.

 

Silvia Silvestri


0
0
0
s2sdefault

sponsor

Sponsor