maratea fiumicello

 

La decisione del sindaco dopo la nota Arpab sui parametri di escherichia coli e enterococchi

Il sindaco Daniele Stoppelli ha revocato il divieto di balneazione a Fiumicello di Maratea. La decisione è avvenuta in seguito alla comunicazione che Arpab ha inviato al comune circa le analisi micro-biologiche, che “ha dato esito favorevole – si legge nell’ordinanza del Sindaco – per i parametri di escherichia Coli e enterococchi”.
“Alla luce di questi risultati – si legge ancora nell’ordinanza – il tratto di costa con inizio a Fiumicello Nord,

a parire dalla zona denominata San Michele compresa l’intera spiaggia e sino alla scogliera del lato sud è allo stato idoneo come area balneabile”.
Nell’esprimere soddisfazione per la soluzione del problema creatosi per il guasto all’impianto di potabilizzazione, il presidente della Giunta Regionale Vito Bardi, che ha seguito personalmente la vicenda, precisa in una nota che “restano in piedi, comunque, tutte le azioni che la Regione Basilicata ha avviato per l’accertamento delle responsabilità che hanno causato i disagi”.
A riguardo, l’assessore regionale all’Ambiente Gianni Rosa ha preannunciato l’istituzione di una commissione d’inchiesta interna.
0
0
0
s2sdefault