E' successo a Vietri di Potenza. L'uomo è deceduto durante il trasporto in ospedale

Era a lavoro nella sua cantina mentre stava lavorando l’uva quando è precipitato all’interno del palmento in cemento. Sarebbero state le esalazioni del mosto, la causa che hanno portato alla morte di un 63enne a Vietri di Potenza ieri sera in contrada Pantone. Dopo aver fatto la vendemmia, l’uomo era in cantina per la lavorazione del vino, quando improvvisamente è precipitato in mezzo al mosto, la moglie che era con lui, ha subito cercato di tirarlo fuori, e una volta riuscita ha chiamato i soccorsi.

Purtroppo però l'uomo è deceduto durante il trasporto in ospedale. Sul posto anche i Carabinieri che hanno proceduto ai rilievi del caso. Il magistrato di turno della Procura di Potenza ha disposto il trasferimento della salma all’obitorio del “San Carlo” di Potenza, in attesa di disposizioni circa un eventuale esame autoptico.
0
0
0
s2sdefault