logo bn ultimo

 

Con un’ordinanza del 29 ottobre è stato dato avvio all’allestimento di una gabbia nei pressi del centro urbano

La questione dei cinghiali in Basilicata è diventata rilevante e pericolosa anche per i cittadini delle comunità interessate. Incontri istituzionali con gli assessori regionali competenti, con associazioni ambientalistiche e rappresentanti dei comuni interessati sono stati utili a prendere coscienza realmente del problema. A Latronico, piccolo centro in provincia di Potenza, nella valle del Sinni, si è andato oltre. Il sindaco Fausto De Maria con un’ordinanza del 29 ottobre, ha dato avvio all’allestimento di una gabbia nei pressi del centro urbano. Prima gabbia intorno a un centro abitato in Basilicata. Proprio a Latronico i cinghiali, anche di grosse dimensioni, sono stati avvistati più volte in pieno centro abitato. Mentre si attende una modifica alla legge nazionale, Fausto De Maria ha pensato ad un’azione concreta e diretta per arginare il problema. “Questa gabbia – ha precisato Fausto De Maria, sindaco di Latronico - per noi è sperimentale ed è molto funzionale.

Pensiamo di utilizzarla, all’incirca per un paio di mesi, in alcuni punti del centro urbano del paese. Così facendo potremo prendere quei cinghiali che si affacciano nel paese, dove non possono intervenire neanche i cacciatori per la questione sicurezza”. Iniziativa a costo zero per il comune. “Dovevamo inventarci qualcosa – continua Fausto De Maria – per risolvere il problema. In realtà le gabbie dovrebbero essere prese anche dal Parco; ci sono fondi che ancora non vengono utilizzati. Come comune non potevamo più aspettare, quindi ci siamo rivolti ad un’azienda che già aveva utilizzato queste gabbie in un altro Parco e concordato il prestito di questa gabbia con il recupero dei cinghiali da parte dell’azienda e il trasferimento nei luoghi dove vengono macellati. Noi libereremo il centro cittadino dai cinghiali”. Il funzionamento e il controllo della gabbia è garantito da un cacciatore volontario e dal comando della polizia municipale.

 

Oreste Roberto Lanza


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor