L'accusa per i quattro ginecologi è di omicidio colposo

Quattro ginecologi dell'ospedale "San Carlo" di Potenza sono indagati per omicidio colposo. L'accusa è causata dalla morte della 37enne Sandra Masino di Villa d'Agri e del piccolo che portava in grembo, avvenuta domenica scorsa all’ospedale di Potenza. La notifica è arrivata dai Carabinieri in servizio nel Palazzo di Giustizia del capoluogo lucano, con l’invito a nominare un consulente per assistere all’autopsia. L’esame autoptico dovrebbe essere eseguito nella giornata di oggi, con l'incarico al medico legale che insieme alla sua equipe dovrebbe eseguire tutti i rilievi del caso. Successivamente, i due corpi saranno a disposizione dei familiari per i funerali. 

 

La donna era andata in ospedale accompagnata dal marito perchè accusava forti dolori all’addome, con perdite ematiche, come pare risulti da una prima ricostruzione. Una volta arrivati al Pronto Soccorso, la donna è stata visitata ed i medici hanno scoperto che il cuoricino del piccolo non batteva più. Ricoverata, la mattina seguente la situazione è precipitata e la donna ha avuto delle complicanze, che l'hanno portata alla morte, a quanto pare per una emorragia.


0
0
0
s2sdefault

ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor