logo bn ultimo

 

In merito alla nota dei consiglieri regionali 5stelle sull'avviso collaboratore professionale – comunicazione

In riferimento alla nota diramata a mezzo stampa dai consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle sull’ “approvazione avviso ex art.20 comma 2, D.Lgs. 75/2017, riservato, per titoli, prova scritta, prova pratica e colloquio, finalizzato alla copertura di n.1 posto di collaboratore professionale – comunicazione – Cat. D” l’Irccs Crob precisa quanto segue.

Spiace aver letto dell’interrogazione formale al Consiglio Regionale da parte dei consiglieri del Movimento Cinque Stelle in merito all’ “approvazione dell’avviso ex art.20 comma 2, D.Lgs. 75/2017, riservato, per titoli, prova scritta, prova pratica e colloquio, finalizzato alla copertura di n.1 posto di collaboratore professionale – comunicazione – Cat. D”, anche perché questo Ente non si è mai sottratto al confronto e avrebbe fornito tutte le delucidazioni necessarie ove richieste. Nello specifico, si tratta di una stabilizzazione per l’eliminazione del precariato ai sensi del D.Lgs. numero 75 del 2017, decreto “cosiddetto” Madia. Ovvero il decreto di riforma del lavoro pubblico che, nel quadro della più ampia delega in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche (L n. 124/2015), punta all'obiettivo dichiarato di ridurre il precariato nella pubblica amministrazione.

 

L’opportunità di indire una procedura di stabilizzazione nasce a seguito della pubblicazione dell’avviso di ricognizione del personale in possesso dei requisiti previsti dall’art. 20, comma 1 e 2 del decreto legislativo n. 75/2017, bandito sulla scorta di un Accordo tra tutte le Aziende del SSR promosso dalla Regione Basilicata e approvato con deliberazione n. 272/2018. Una procedura, tra l’altro, già utilizzata in questo stesso Ente per altre figure professionali quali Oss e personale della ricerca, anche se quest’ultimo in virtù di una normativa diversa. Preliminarmente occorre chiarire che il posto in questione è stato inserito nel piano triennale dei fabbisogni dell’Irccs Crob, adottato con deliberazione n.789/2019, approvato con deliberazione di Giunta Regionale di Basilicata n.1039 del 30/12/2019 e riproposto nella delibera n. 2020/00020 del 17/01/2020 di presa d’atto dei passaggi precedenti e di definitiva adozione. Il concorso in questione è stato pubblicato sul Bur della Regione Basilicata numero 9 del 16/02/2020 e, come specificato nel bando, le domande dovevano pervenire entro il 30° (trentesimo) giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso sul Bur. Inoltre, come da consuetudine, il bando è stato pubblicato anche sul sito istituzionale del Crob.


Poiché è una procedura di stabilizzazione di personale precario in possesso dei requisiti previsti dal decreto Madia, è esclusa la possibilità di ricorso a graduatorie di altre aziende, in quanto, occorre essere stati titolari di un contratto di lavoro flessibile presso l’amministrazione che bandisce il concorso e bisogna aver maturato almeno tre anni di contratto, alla data del 31 dicembre 2017, negli ultimi otto anni sempre presso l’azienda che bandisce il concorso. Quanto all’invito ad attingere alla graduatoria dell’ASM di Matera, fermo restando quanto sopra spiegato, siamo costretti a far presente che il concorso in questione è stato bandito ma ad oggi ancora non espletato e, pertanto, non esiste alcuna graduatoria dell’ASM di Matera a cui avremmo potuto attingere.

 


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor