logo bn ultimo

 

Prestazione strumentali e ricoveri programmati tutti in mascherina ed evitando assembramenti

Domani riprendono, nell'ospedale Giovanni Paolo II di Policoro, le visite ambulatoriali, le prestazioni di diagnostica strumentali e i ricoveri programmati sia medici che chirurgici sospesi nella fase 1 della pandemia da Coronavirus. Questo è quanto sottolineato dal direttore sanitario della struttura ospedaliera Francesco Riccardi: “Tutti i medici, gli infermieri, gli oss impegnati in queste attività sono stati sottoposti a tampone per la ricerca del Covid 19. Tutti negativi, ovviamente.

Saranno recuperate le prestazioni sospese in una percentuale che varierà da ambulatorio ad ambulatorio a seconda dell'arretrato accumulato e saranno accettate le nuove richieste con il codice di priorità D da eseguire, in 30 giorni per le visite ed in 60 per gli accertamenti specialistici. Tutto sarà effettuato con prenotazione”. I medici di famiglia e gli altri prescrittori potranno richiedere, se rientrano nel codice di priorità D, gli esami, le radiografie, le altre prestazioni strumentali, rinviate nei mesi scorsi quando sono state possibili solo quelle urgenti e non differibili da erogare in dieci giorni. Per le prescrizioni con il codice di priorità P, programmabili, invece, occorrerà attendere ancora.

A prenotazione saranno sottoposti anche le richieste di analisi di laboratorio, dimezzate anche il numero di visite e prestazioni giornaliere. Per evitare possibili assembramenti gli interessati potranno entrate in ospedale pochi minuti prima della prestazione a cui saranno sottoposti. Naturalmente, tutti, dovranno essere dotati di mascherina e dovranno disinfettare le mani al loro arrivo venendo sottoposti al termo scanner per la verifica della loro temperatura corporea. Con 37,5 si torna a casa e ci si rivolge al medico curante.

 

Oreste Roberto Lanza


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor