logo bn ultimo

 

I vertici della Regione Basilicata si sono già mobilitati e pare siano state chieste spiegazioni

Nelle settimane scorse diverse segnalazioni da parte di numerosi cittadini hanno puntato ancora una volta i riflettori su Tempa Rossa. Stasera ancora una volta i residenti della valle del Sauro si chiedono cosa stia succedendo a Tempa Rossa, poiché grandi quantità di fumo nero fuoriescono chiaramente dal giacimento petrolifero della multinazionale francese Total, arrecando enormi disagi. I vertici della Regione Basilicata, con l'Assessore all'ambiente Gianni Rosa, si sono già mobilitati e pare siano state chieste spiegazioni alla Total, nonostante le già ufficiali ampie rassicurazioni di quest'ultima.

Nelle scorse settimane fiammate alte fino a 25-30 metri avevano già allertato i passanti, insinuando il sospetto che la Total non stia estraendo solo i 10 mila barili al giorno, come dichiarato, anche alla luce delle proroghe ottenute per le prove di estrazione che sono andate oltre i 90-120 giorni inizialmente indicati. I cattivi odori, fiammate notturne con rumori fastidiosi e, per alcuni vicini residenti, addirittura spaventosi, intanto preoccupano. La multinazionale francese continua a dichiarare che gli impianti sono in bassa produzione, ma ancora una volta oggi domenica 28 giugno, folate di fumo nero fuoriescono dall'impianto durando anche oltre 30 minuti, portando nella zona odori nauseabondi finanche ai centri abitati, la cui aria viene denunciata tutt'ora irrespirabile.

 

Allertati dal susseguirsi di anomali episodi, ai comuni nei pressi dello stabilimento Total le rassicurazioni non bastano più, sapere se le soglie di pericolosa dell'impianto siano state più o meno superate non è più sufficiente e pertanto tutt'oggi i comuni di Guardia Perticara, Gorgoglione e Corleto richiedono con urgenza, al Dipartimento Ambiente della Regione, di verificare se sia stato superato o meno il così detto 'punto zero' iniziale rilevato prima dell'inizio delle attività d'estrazione, analizzando misurando e certificando accuratamente oggi il grado di deterioramento dell'aria e dell'ambiente circostante.

 

Silvia Silvestri


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor