logo bn ultimo

comitato paralimpico

 

Il presidente Michele Saracino: non possiamo lasciare che un virus comprometta la vita delle persone

Come tutti sappiamo la diffusione del Covid – 19 ha portato a grandi cambiamenti.
Abbiamo trascorso tutti noi dei momenti difficili di grande paura e sconforto costretti a vivere per mesi chiusi in casa e anche ora che stiamo cercando di riprenderci la nostra vita è tutto molto diverso. Nel mese di Marzo 2020 abbiamo interrotto bruscamente la nostra attività e quindi a chiudere momentaneamente gli sportelli CIP / INAIL. Siamo pronti a ripartire.

Con grande impegno da parte del Presidente del CIP Basilicata, Michele Saracino, e della Direttrice dell’INAIL Regionale, la Dottoressa Lucia Carmen Angiolillo, dei Funzionari Socio-Educativi e degli operatori del CIP, si è deciso di riprendere l’attività dello sportello CIP/ INAIL da remoto.

La collaborazione fra CIP e INAIL ha le sue origini nella sottoscrizione del “Piano quadriennale di attività per la promozione e la diffusione della pratica sportiva delle persone con disabilità da lavoro 2018/2021” che ha tra i suoi obiettivi principali la promozione del reinserimento sociale delle persone disabili da lavoro attraverso la pratica sportiva amatoriale e/o agonistica. In questo piano rientra anche la possibilità di dar vita a degli sportelli informativi sul territorio nazionale situati presso le sedi periferiche dell’Inail. Grazie alla presenza di un operatore CIP presso lo sportello, per la sede di Potenza e Lagonegro il nostro operatore è Giuseppe Di Mare invece per la sede di Matera è Isabella Gabriella Savino, vengono trasmesse informazioni sulla realtà sportiva paralimpica al fine di avvicinare gli assistiti INAIL al mondo sportivo. Gli assistiti sono inoltre seguiti da un Funzionario Socio - Educativo dell’INAIL, per la sede di Potenza la Dottoressa Filomena Zaccagnino e per la sede di Matera la Dottoressa Giuliana Galasso, che guideranno il loro reinserimento non solo nella pratica dello sport ma anche nella vita sociale quotidiana.

Non possiamo lasciare che un virus comprometta la vita di persone che hanno già subito un evento negativo che ha completamente stravolto la loro esistenza e siamo certi che anche attraverso questi nuovi strumenti digitali possiamo affiancarli e sostenerli in maniera adeguata garantendo a tutti gli assistiti INAIL di continuare a ricevere il supporto necessario per avvicinarsi al mondo dello sport e riprendere il loro reinserimento sociale. Tutti coloro che hanno necessità di maggiori informazioni possono contattarci all’indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor