L'uomo ha cercato di fuggire e di disfarsi di circa cinque grammi di cocaina ma è stato bloccato ed arrestato

La Polizia di Stato ha arrestato un uomo di 36 anni di Marconia colto in flagranza di reato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Il prevenuto, che era sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare, era osservato da tempo dagli agenti del Commissariato di P.S. di Pisticci, i quali sospettavano che spacciasse gli stupefacenti, sia presso la propria abitazione, che presso il luogo di lavoro, dove aveva il permesso di recarsi. La conferma è venuta dall’andirivieni di soggetti tossicodipendenti che a lui si rivolgevano, come documentato nel corso dei servizi di appostamento effettuati. Quando gli operatori sono intervenuti, il soggetto ha cercato di dileguarsi negli adiacenti campi coltivati, ma è stato prontamente bloccato.

Agli agenti, inoltre, non è sfuggito il gesto dell’uomo che, prima di essere fermato, ha tentato di disfarsi dello stupefacente tenuto nella tasca destra dei pantaloni, lanciandolo nei campi. Gli oggetti che sono stati prontamente recuperati sono: una scatolina blu con su scritto “50 mentosnowmints” al cui interno sono state rinvenute 10 “cipolle” e un involucro contenenti cocaina, per un totale di 5,1 grammi; un bilancino elettronico; un paio di forbici e un rotolo di nastro adesivo. Dopo aver informato l’Autorità giudiziaria, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.