logo bn ultimo

 

Impennata di contagi nella città di Matera che preoccupa vistosamente sfiorando i mille casi

Il Presidente della regione Vito Bardi ha chiesto al commissario straordinario per l'emergenza, Domenico Arcuri, anche per la regione Basilicata, zona arancione, uno "screening di massa" da effettuare nei due capoluoghi di provincia, Potenza e Matera, proprio come è accaduto lo scorso fine settimana in Trentino Aldo Adige. Sul territorio lucano si registra un triste record di positivi al coronavirus ed un’impennata di contagi a Matera città. Pertanto, la Giunta Regionale, ha prorogato fino al 3 dicembre le misure anti Covid previste da precedenti ordinanze regionali. Lo dispone l'ordinanza n.45 del 27 novembre firmata dal presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi. Il provvedimento è pubblicato sul Bur speciale n. 111 del 27 novembre 2020 e sul sito della Regione.

 

La task force regionale, con riferimento ai tamponi processati il 25 novembre, ha infatti comunicato che nella città dei Sassi i nuovi casi sono stati ben 52, che portano il numero degli attualmente positivi a 926 (1.079, invece, quelli dall'inizio della pandemia). Altri 9 i nuovi casi a Ferrandina (dall'inizio della pandemia nella cittadina aragonese sono stati 207), 8 a Grassano, 7 a Gorgoglione, 4 a Scanzano, 3 a Pisticci. A Montescaglioso il sindaco, Vincenzo Zito ha comunicato che «dalla piattaforma Sisir della Regione, rispetto all'ultimo aggiornamento sono state accertate ulteriori cinque positività, tutte collegate a precedenti casi, e confermata una nuova guarigione». A Nova Siri, ieri sono stati confermati due nuovi casi e il sindaco, Eugenio Lucio Stigliano, ha comunicato di aver adottato l'ordinanza numero 148 con la quale ha disposto la chiusura del liceo classico fino a domani, 28 novembre. "Come richiesto dall'Asm e sentita la dirigente scolastica, ho emanato l'ordinanza sindacale di chiusura, fino a sabato 28 novembre, del liceo Classico di Nova Siri per consentire la sanificazione dell'istituto». Infine, il caso Policoro: ieri 4 i casi accertati secondo la task force, ma va registrata la presa di posizione del sindaco, Enrico Mascia, il quale con un post sul suo profilo Facebook ha messo in guardia la popolazione.

«Dalle informazioni ricevute dalle autorità̀ sanitarie competenti abbiamo appurato che in questi giorni il numero di casi positivi per Covid-19 salirà sensibilmente, raggiungendo e, probabilmente, superando gli 80 casi. Il momento è davvero molto delicato – e conclude - è evidente l'importanza di evitare il più possibile gli incontri e gli assembramenti, anche tra amici e parenti, in luogo aperto o chiuso. Al fine di contrastare la pandemia è fondamentale limitare al massimo le possibilità di contagio, cercando di preservare maggiormente gli anziani e i soggetti deboli. Si invita ognuno, ancora una volta, a tenere comportamenti responsabili, rispettosi delle disposizioni di legge e sanitarie quali l'utilizzo corretto e assiduo della mascherina, per contribuire alla gestione di questa grave situazione di crisi. Al momento i casi nel nostro comune sono 67 (ai quali aggiungere i 4 comunicati dalla task force ieri), d i cui 4 non residenti. A tutti loro l'augurio di una pronta guarigione».

 

Silvia Silvestri


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor