mostra contaminazioni

 

Maria De Lorenzo, critico d’arte: una mostra per andare oltre il senso spazio-luogo

Si chiama “ContaminAzioni”, la collettiva di Pittura, Scultura, Fotografia e Video che si terrà il prossimo 13 agosto nel centro storico di Nova Siri, nei Palazzi Costa e Nolfi. All’evento, organizzato dall’associazione culturale sud “Gigi Giannotti” in collaborazione con la Proloco del centro lucano e la rassegna Internazionale di Arti Visive “Arte Sud”, esporranno artisti di rilievo nazionale e internazionale, come: Anev Art, Mario Battafarano, Giambattista Buongiorno, Pasquale Chiurazzi, Don Michelangelo Crocco, Franco Demarco, Giovanni Dimatteo, Carmine Ferrara, Nino Oriolo, Giulio Orioli, Sabrina Pugliese e Aldo Tucci. All’interno saranno presenti varie mostre, in particolare “Oltre il TempOrale”: curata dalla dottoressa Maria De Lorenzo, storico e critico d’arte lucana, che tratterà opere degli artisti lucani Nino Oriolo, Sabrina Pugliese, Pasquale Chiurazzi, Giulio Orioli e Mario Battafarano. Una mostra che ha avuto molto successo alla Prima del premio Eraclea, svoltosi a Scanzano Jonico

nella splendida cornice dell'anfiteatro del Resort “Danaide”. Filo conduttore di “Oltre il TempOrale quello di andare “oltre” il tempo, oltre il senso spazio-luogo, oltre il visibile, oltre la parola, per approdare in mondi e universi atemporali in cui tutto va “Oltre” l’immaginazione. “Il titolo della mostra sottolinea Maria De Lorenzo, critico d’arte e storica dell’arte lucana – è la giusta metafora del silenzio, dato dall’assenza di raffigurazioni umane all’interno delle tele. Questo perché gli autori han voluto porre l’attenzione sull’irrazionalità della logica, sulla netta mancanza di umanità in un periodo storico in cui la stessa esistenza umana era in bilico”. Fruibili altre mostre, quali: le mostre: “Nova Siri un mare di bellezza”, “Visioni a colori”, “Il cielo sopra di noi”, “Il saluto al sole”, “Rest(A)rte a casa. Quadri Viventi”, creato dagli alunni del liceo artistico “V. Bachelet” di Nova Siri e coordinato dalla Professoressa Maria Grazia Cammarota con il “Video Performance”. L’artista digitale Carmine Ferrara, ai molti conosciuto come Karmacoma, presenterà una personale dal titolo “Karmacoma the fine art”, dove mostrerà i suoi ritratti erotici e taglienti, trattati con grande eleganza ed estrema sinuosità. Un evento con “ContaminAzioni” che permette, in questo tempo covid, di far rialzare la testa all’arte e alla cultura lucana del 2020. La collettiva sarà fruibile tutti i giorni dalle ore 18:00 alle ore 20:00.

 

Oreste Roberto Lanza