rocco franciosa unpli

 

Rocco Franciosa, UNPLI Basilicata, a Venezia con il carnevale lucano, tra rito e storia

Lunedì 4 marzo prossimo, in piazza San Marco, le maschere di Tricarico approderanno al carnevale di Venezia, accompagnate dalle musiche tradizionali delle Officine Popolari Lucane di Pietro Cirillo. Le campane delle Maschere di Tricarico suoneranno sulle gondole di Venezia. Nell’ambito della collaborazione della città di Venezia con l’UNPLI, Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, per l’edizione del carnevale 2019, a sfilare, oltre i gruppi di Venezia, Puglia, Sardegna, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige, sarà presente anche la Basilicata.
La regione lucana sarà rappresentata dalle maschere storiche del carnevale di Tricarico, paese in provincia di Matera, riconosciuto dal MIBACT come “Carnevale storico d’Italia”. Promotore e sostenitore di questa scelta, Rocco Franciosa, Presidente Comitato UNPLI di Basilicata. La Basilicata a Venezia per presentare il carnevale lucano come rito e storia di questa terra. Non è la prima volta. Molte le sensazioni. “Per il secondo anno consecutivo- sottolinea Rocco Franciosa, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione - grazie all'accordo promosso dell'Unpli- Unione Nazionale Pro Loco d'Italia con il Comune di Venezia all'interno del progetto nazionale di valorizzazione dei "Carnevali della Tradizione" come Basilicata partecipiamo alle manifestazioni ufficiali del Carnevale di Venezia.
Quest'anno la nostra regione sarà rappresentata dalla Pro Loco Tricarico con le storiche "Maschere di Tricarico" accompagnate dalle musiche tradizionali del Maestro Pietro Cirillo delle Officine Popolari Lucane”. Una scelta ponderata, caduta sulle maschere di Tricarico. “In Basilicata, sotto l'egida di Unpli, Regione e Apt - continua Rocco Franciosa- le Pro Loco e l'associazione Al Parco di Satriano, che custodiscono e valorizzano, in stretta sinergia con le amministrazioni comunali, gli otto carnevali storici lucani di Aliano, Cirigliano, Lavello, Montescaglioso, Satriano di Lucania, San Mauro Forte, Teana e Tricarico hanno costituito la Rete "Carnevali e Maschere della Lucania a valenza antropologica e culturale", presieduta da Rocco Stasi, vicepresidente Pro Loco Tricarico. Insieme con tutti i rappresentanti di questa rete, abbiamo deciso che ogni anno sarà una Pro Loco diversa con il proprio carnevale tradizionale a rappresentare l'intera Rete al Carnevale di Venezia. Alla prima edizione, grazie al sostegno del Comune di Lavello, dell'Unpli e dell'Apt Basilicata, del progetto "Il Carnevale di Venezia ospita I Carnevali della Tradizione",sul palco in Piazza San Marco, abbiamo partecipato con i "Domini di Lavello - il paese che balla". Ora tocca alle Maschere di Tricarico nell'anno di Matera 2019 Capitale europea della Cultura”. Un appuntamento con una prospettiva futura in vista del carnevale veneziano del 2020. “Riteniamo che l'appuntamento veneziano – conclude Rocco Franciosa - palcoscenico mondiale del Carnevale per eccellenza, rappresenta per la Rete ‘Carnevali e Maschere della Lucania a valenza antropologica e culturale’ una straordinaria vetrina per promuovere il patrimonio culturale immateriale lucano. Confidando che l'accordo Unpli e Comune di Venezia possa rafforzarsi maggiormente nel futuro, auspichiamo un maggiore sostegno economico da Regione e Apt Basilicata così da abbattere ulteriormente i costi di partecipazione che come è facile intuire sono molto elevati ed a carico dei volontari partecipanti che ringraziamo per la passione con cui portano avanti le tradizioni locali mettendo a disposizione tempo e denaro”.

Oreste Roberto Lanza


0
0
0
s2sdefault