matera vangelo mila rau

 

Progetto di Matera 2019 "Topoi Teatro e Nuovi Miti" co-prodotto da Consorzio Teatri Uniti e Fondazione

Concluse a Matera le riprese del film di Milo Rau (regista teatrale, giornalista, saggista e docente svizzero) de “Il Nuovo Vangelo”, parte del progetto di Matera 2019 "Topoi Teatro e Nuovi Miti" co-prodotto, fra gli altri, dal Consorzio Teatri Uniti di Basilicata e Fondazione Matera Basilicata 2019. Due giorni intensissimi, 5 e 6 ottobre che hanno visto cittadini e turisti avvicinarsi con grande curiosità al set e prendervi parte in alcuni momenti su richiesta dello stesso Milo Rau, che, nel suo lavoro, vuole avvicinare l'esperienza di Cristo a quella della società moderna. Una Via Crucis che ha ripreso il tragitto della via crucis pasoliniana del Vangelo secondo Matteo e in cui il Sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri ha interpretato il ruolo di Simone di Cirene portando sulle sue spalle la croce.


Condannato dalle autorità religiose, quindi consegnato al potere mondano e a Ponzio Pilato, interpretato dall’attore di Melito Porto Salvo, Marcello Fonte, Gesù, Yvan Sagnet, rifiuta di cambiare le sue convinzioni, viene torturato e condannato a morte. Viene quindi condotto attraverso la città fino alla croce attraverso la sua via crucis a cui hanno preso parte attori, comparse e pubblico locale. Nel cast di Rau anche l'attrice rumena Maia Morgenstern nel ruolo di Maria come nella "Passione" di Mel Gibson; il sacerdote eritreo Mussie Zerai impegnato in attività di salvataggio dei migranti nel Mar Mediterraneo nel ruolo di Giuseppe d'Arimatea e Enrique Irazoqui, conosciuto per essere stato Gesù nel lavoro di Pier Paolo Pasolini nel ruolo di Giovanni Battista. Particolare la scena della crocifissione, girata sul Belvedere Murgia, nello stesso scenario utilizzato da Gibson e Pasolini. Il progetto, che unisce teatro, cinema arriva adesso alla fase finale con l'assemblea politica a Roma il prossimo 10 ottobre al Teatro Argentina.

 

Oreste Roberto Lanza

0
0
0
s2sdefault