Giunto alla terza edizione per favorire i piccoli centri a divulgare la letteratura

“Promuovere e divulgare la letteratura italiana che fa riferimento ai piccoli centri italiani definiti comunemente borghi”. Questo è l’idea del premio letterario il borgo italiano: un qualunque comune, frazione o comunità di media o piccola grandezza che non abbia le caratteristiche demografiche e culturali di una metropoli. L’obiettivo prevalente, se non esclusivo, del premio è quello di far conoscere gli autori e il loro territorio creando un ponte tra le realtà locali. Un intento che si ripropone ancora con forza per la terza edizione del 2019.Al premio possono essere ammesse anche opere ambientate in agglomerati urbani più grandi ad esempio una città, nel caso in cui il tema sviluppato nell’opera faccia specificatamente riferimento a usi o costumi tipici dell’Italia quali, per esempio, il patrimonio artistico, architettonico, tradizionale, storico, eno-gastronomico, dialettale. Due le giurie:quella per la selezione delle opere finaliste e per la premiazione delle opere vincitrici, previste dal regolamento. Per la terza volta la premiazione finale si terra ad Irsina piccolo centro in provincia di Matera.Un premio letterario come vero festival itinerante dove attraverso autori e scritti si raccontano punti, angoli e luoghi di storia e cultura locale.Quattro le sezioni: romanzo inedito, romanzo edito, racconto breve, poesia. Spazio anche per la fotografia con un contest su Instagram: i migliori scatti daranno vita a una mostra nella giornata della premiazione dei vincitori, giornata in cui verranno allestiti anche alcuni presidi slow food di produttori locali. Sono stati 89 gli autori rappresentativi del loro borgo e decine di migliaia gli accessi al sito del Premio nell'edizione 2018.Tante le novità che caratterizzeranno l’edizione 2019 “Verso Matera 2019. Capitale Europea della Cultura”.Tra queste, l’apertura del canale YouTube “Premio Letterario il Borgo Italiano TV”. Ci sarà spazio quindi per gli autori iscritti all’edizione in corso, con video interviste per la promozione dei borghi e delle opere. Prevista la premiazione per il prossimo 29 giugno nuovamente a Irsina, uno dei paesi più antichi della Basilicata e dista 43 chilometri da Matera. Un borgo dove la caratteristica maggiore risiede nel "paese vecchio": un antico borgo medievale protetto da cinta murarie. Sant'Eufemia è la Santa protettrice ed è rappresentata da un'importante scultura del Mantegna conservata nella Cattedrale del paese.

Oreste Roberto Lanza


0
0
0
s2sdefault