Attesa la presenza del vescovo di Matera Don Pino Caiazzo e del vescovo di Melfi Don Ciro Fanelli

È ormai tutto pronto per la Via Crucis Vivente che si terrà presso la Residenza Brancaccio di Matera, pochi sono i dettagli ancora da sistemare e organizzare. La processione sarà guidata dalla signora Concetta "Gesù", che porterà la Croce a bordo della sua carrozzella e che sarà simbolo della manifestazione organizzata con entusiasmo dalla cooperativa sociale "Il Sicomoro" per gli ospiti della residenza. Gli anziani si stanno preparando da settimane con l'intento di dare il più sentito Via Crucis Matera 2apporto alla via Crucis di quest'anno e il loro desiderio sarà esaudito grazie alla collaborazione del Team di animatori della cooperativa "Il Sicomoro", degli operatori di Mest ed Etabeta, di Don Domenico Spinazzola, che presiederà la celebrazione, degli Oss e degli infermieri che aiuteranno e sosterranno, anche in questa occasione, i residenti della casa di riposo. Presidieranno l'intero percorso il Presidente della cooperativa sociale "Il Sicomoro" Michele Plati, la direttrice del Brancaccio Giuditta Nicoletti ed è attesa la presenza del vescovo di Matera Don Pino Caiazzo e del vescovo di Melfi Don Ciro Fanelli. I ruoli saranno diversi e, grazie all'Associazione San Giovanni da Matera, al lavoro della sarta Maria e delle volontarie Maria e Rosanna di Pisticci Scalo, gli anziani nelle vesti di tutti coloro che hanno accompagnato il Cristo lungo le sue quindici tappe animeranno quello che per loro è un momento simbolo della loro condizione, un momento importante di condivisione e preghiera. La Via Crucis vivente partirà alle 15.30 del prossimo sabato 6 aprile dalla ausilioteca della Residenza materana, in via degli Etruschi 1. 

 

Silvia Silvestri


0
0
0
s2sdefault