Lofrano: Latronico luogo di termalismo di eccellenza

Termalismo, Salute, e Territorio. È questo il titolo di un incontro che si terrà domani sabato 6 luglio presso il complesso delle terme lucane di Latronico. Il termalismo, una risorsa per il sistema Italia. Ormai più che un pensiero ricorrente, da tempo, è una realtà. Si stima che le terme presenti sul territorio nazionale, assorbono circa 380 imprese, in 20 Regioni e Province autonome e in 170 Comunitermali. I dati elaborati dall’associazione Federterme indicano che gli addetti diretti e indiretti vanno oltre i 65.000 con oltre 2.700.000 presenze negli ultimi anni. Un “sistema modello” al servizio dei cittadini italiani, di grande reputazione anche inEuropa, basato sulle specificità terapeutiche delle acquetermali, sulla ricerca scientifica, sulla professionalità degli addetti, sulle regole a presidio della qualità dei servizi ai consumatori.L’Italia ha avuto da sempre il termalismo al centro dell’economia nazionale. Le località termali e del turismo delbenessereaccolgono il 4,2 per cento delle presenze turistiche stimate nelle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere in Italia, ovvero oltre 15 milioni di presenze all’anno. In tutto questo la Lucania, Latronico in particolare, riveste da tempo una posizione importante e di eccellenza per le prestazioni offerte dalla struttura termale presente nel proprio territorio. Un connubio ormai consolidato tra territorio, salute e termalismo. “Ormai sono da tempo collegati – precisa Domenico Lofrano – direttore sanitario delle Terme di Latronico, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione – dal fatto che negli ultimi decenni vi è stato uno sviluppo del settore del benessere che si è collegato con nuovi termini come medicaltourist o fitness, turismo del benessere il così chiamato wellness. Questo ha portato ad un collegamento con il territorio dove si praticano queste specificità legate alla salute”. Latronico centro della valle del Sinni, luogo del termalismo di eccellenza si propone con prospettive interessanti. “Precisiamo – ha sottolineato Domenico Lofrano – che Latronico è un piccolo centro di eccellenza con una lunga esperienza nella prevenzione, cura e riabilitazione di numerose patologie che fanno parte dei grandi capitoli della patologia umana a partire dall’apparato respiratorio, dermatologico, gastroenterologico e cardiocircolatorio, legate al mantenimento dello stato di salute del paziente inteso sia come assenza di malattia che come benessere psicofisico generale. Quindi da qui le prospettive future, del centro termale di Latronico, sono ampie e diversificate dove non invidiamo nulla alle altre e blasonate strutture presenti nel centro nord perché le terme di Latronico sanno ben coniugare la prevenzione con la cura e la riabilitazione cercando di ben indirizzare i pazienti verso i servizi più adatti”. Dal 2004 le terme sono gestite dalla società Terme Lucane Srl mediante un contratto di concessione trentennale stipulato con la Regione Basilicata, proprietaria dello stabilimento termale. Abbiamo avuto in questi anni un soddisfacente aumento di clientela ed infatti siamo passati dalle iniziali 3000 presenze con 70000 prestazioni agli attuali 8000 presenze, con punte di 1500 presenze giornaliere e 150 mila prestazioni. La prospettiva vera sarà quella di mantenere questo trend cercando di migliorarlo nel lungo periodo. 

Oreste Roberto Lanza

 


0
0
0
s2sdefault

sponsor

Sponsor