logo bn ultimo

 

Appuntamento storico–gastronomico aperto al dialogo e narrazione all'interno della Certosa di Padula 

L’iniziativa si chiama “L’Arte di dar da Pranzo”, rientra nell’ambito della programmazione di spettacolo promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali nel territorio limitrofo a Matera Capitale della Cultura 2019. L’iniziativa, promossa dal Comune di Padula in collaborazione con le associazioni “Agape”, “Cooperativa Culturale La Cantina delle arti”, “A Castagna ra Critica” ed il consorzio arte’m net, ha come obiettivo ricostruire, attraverso convegni e cene-spettacolo, ciò che gravitava intorno alla cucina comprensoriale. L’appuntamento, sponsorizzata dalla Pro Loco di Padula, l’Hotel Palazzo Cestari e la lavanderia industriale LavAB, si svolgerà a partire da sabato 26 ottobre e durerà fino all’8 dicembre.

Un appuntamento storico –gastronomico con l’idea di recuperare l’ambito e lo spazio di cui il monumento certosino è ampiamente dotato per conferirgli quella opportunità di luogo d'incontro, di confronto, di dialogo e di narrazione, passando dalle vie di approvvigionamento attraverso i luoghi destinati alla preparazione e alla consumazione del cibo, per arrivare all’incontro delle diverse culture. “Siamo particolarmente orgogliosi del progetto – ha sottolineato Filomena Chiappardo – Assessore alla Cultura, Rete Museale, Comunicazione, Politiche Giovanili del comune di Padula - presentato e di tutte le azioni di promozione e valorizzazione che come amministrazione comunale stiamo realizzando”. Tante le sinergie messe in campo per realizzare un evento importante. “Certo per questo – ha aggiunto Filomena Chiappardo – tante le sinergie che abbiamo attivato e che stanno portando frutti in termini anche di presenze di visitatori. L'Arte di dar da Pranzo rappresenta, inoltre, un punto di unione forte con Matera2019 nell'ambito di un programma culturale e turistico di qualità sempre maggiore. Sulla stessa frequenza il Presidente dell’associazione culturale lagonegrese “A Castagna ra Critica”, Milena Falabella: “Un appuntamento, che abbiamo voluto sostenere per promuovere l’idea della tradizione alimentare espressione dell’evoluzione della persona, della cultura identitaria e della società stessa. Uno scambio culturale con un radicamento delle tradizioni della cosiddetta grande Lucania”. 

 

Oreste Roberto Lanza


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor