logo bn ultimo

 

Incontro-dibattito finalizzato a sollecitare pensieri e riflessioni sui tragici avvenimenti del Novecento

In occasione della Giornata della MEMORIA, che ricorre ogni anno il 27 gennaio per commemorare le vittime dell’OLOCAUSTO, mercoledì 29 gennaio 2020, alle ore 10,30 presso l’Auditorium dell’Istituto Comprensivo Berardi-Nitti di Melfi, si terrà un incontro-dibattito finalizzato a sollecitare pensieri e riflessioni sui tragici avvenimenti del Novecento. Dopo i saluti della Dirigente Scolastica Maria Filomena Guidi, del Sindaco Livio Valvano e di Peppino Brescia dell’ANPI di Melfi, verrà proposto del materiale autentico, scaturito dalle ricerche storiche condotte dal prof. Fabrizio Nocera dell’UNIVERSITA’ DEL MOLISE.

Gli alunni avranno modo di ascoltare le testimonianze dello studioso Nocera e seguiranno alcuni interventi degli alunni della scuola secondaria di I, che illustreranno i diversi lavori di ricerca e di approfondimento sui Militari Italiani Internati. L’incontro avrà un carattere interlocutorio e gli alunni saranno invitati ad intervenire con riflessioni personali. 
“La dirigente Guidi sottolinea che quest’anno la scuola ha voluto ricordare chi ha combattuto la guerra e poi è stato tradito. I militari italiani internati nei campi di concentramento del Terzo Reich 1943–1945 sono stati Traditi, Disprezzati e principalmente Dimenticati. Questi tre aggettivi sono i più appropriati per descrivere la situazione in cui si sono trovati i 600.000 italiani dopo l’8 settembre 1943. Gli "schiavi di Hitler" avevano poco più di vent’anni, ed erano sparsi per mezza Europa, cintati da filo spinato, sottoposti a fame, malattie, schiavitù, violenza, minaccia delle armi e al lavoro forzato: ne 50.000 morirono… La prigionia nei lager tedeschi va considerata parte integrante della resistenza antifascista e si iscrive a pieno titolo nella storia della Resistenza che ebbe molte forme”.

ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor