logo bn ultimo

 

"Una giusta iniziativa per avviare un momento di grande promozione turistica dei nostri territori"

Svelato il percorso della settima tappa della 103esima edizione del Giro d’Italia che prenderà il via da Monreale il 3 ottobre ed arriverà a Milano il 25 dello stesso mese. Corsa in rosa che arriva in Basilicata: la sesta tappa, dell’8 ottobre, condurrà i "girini" da Castrovillari a Matera. Tappa calabro-lucana di ben 188 chilometri, che entrerà appieno nel Parco Nazionale del Pollino. Gli oltre 170 corridori iscritti alla corsa attraverseranno le comunità di Rotonda, Viggianello, San Severino Lucano, Francavilla in Sinni, Senise (con uno sguardo verso la diga di Monte Cotugno), Tursi, Pisticci, Ferrandina, per poi arrivare al traguardo finale di Matera dove si ripartirà il giorno dopo con direzione Puglia a Brindisi. Per Rotonda si tratta per la prima volta di un suo coinvolgimento nella storia della corsa in rosa tanto amata dagli italiani che quest'anno avranno modo di ammirare anche le bellezze del cuore del Parco Nazionale del Pollino.

“Una notizia che era nell’aria – sottolinea Rocco Bruno sindaco di Rotonda, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione – non c’era l’ufficialità e quindi abbiamo ritenuto di tenerla riservata. Una manifestazione storica e importante dove il passaggio all’interno del nostro territorio, all’interno del Parco Nazionale del Pollino, ci riempie di orgoglio e soddisfazione. Un evento che porterà una grossa ricaduta in termini economici per il nostro comune”. Sulla stessa frequenza il primo cittadino di San Severino Lucano Franco Fiore che insieme alla propria comunità ha manifestato contentezza e compiacimento: “c’è molta soddisfazione per il passaggio nell’interno delle nostre strade di una manifestazione nazionale storica. È una giusta iniziativa per avviare un momento di grande promozione turistica dei nostri territori e del Parco del Pollino.

Sicuramente è una componente per avviare quelle situazioni di economia che si sono un po' fermate durante questo periodo di pandemia”. Viva l’emozione del Sindaco di Viggianello, Antonio Rizzo, altro comune del Pollino dove è previsto il transito della corsa rosa: “una manifestazione storica vista anche a livello internazionale che ci riempie di emozione e soddisfazione. Sapremo ospitarla con molto piacere. Per l’occasione stiamo pensando a qualche iniziativa particolare al passaggio dei corridori. Il Pollino meritava questa iniziativa”. Una provocazione del sindaco di Viggianello: “C’è bisogno di un arrivo in salita. Perché non candidare il Pollino per la prossima edizione con una tappa importante in salita”.

 

Oreste Roberto Lanza

 


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor