Evento organizzato dall'associazione dei lucani a Pisa

E’ in programma domani sabato 26 gennaio, a partire dalle ore 18.00, presso la libreria Blu Book, in via Pietro Toselli, n. 23, a Pisa, la presentazione del libro "Le parole scomparse. Dizionari innamorati senisari e lucani", con la presenza dell’autore Pino Rovitto, sociologo e scrittore di origini lucane, precisamente di Senise, tra i vincitori della sesta edizione del premio letterario nazionale “Salva la tua lingua locale”. L’evento è organizzato dall’associazione dei Lucani a Pisa, molto attiva sul territorio toscano nella sensibilizzazione e divulgazione dei propri corregionali e degli eventi correlati, in ambito culturale e non solo. Dopo i saluti iniziali del Presidente dell’associazione, Michele Molino, ci saranno gli interventi di Filippo Gazzaneo, docente dell’ISIS “Leonardo Sinisgalli” di Senise, nonché autore della prefazione del libro. La moderatrice della serata è la psicoterapeuta Raffaella Tancredi. Tra le promotrici di questo evento, anche la senisese Luciana Pizzo, vice presidente vicario dell’associazione dei Lucani a Pisa. Le parole scomparse. Dizionari innamorati senisari e lucani" è un testo ricco di curiosità dialettologiche, culturali, e soprattutto umane e suggerisce una ricerca, un percorso che, attraverso i mondi nascosti delle parole dei dialetti, guida il lettore verso mille scoperte, verso una sintassi accettabile della vita. Le parole scomparse è un libro che, attraverso la contaminazione di generi - il saggio, la memorialistica filologica, la meta-narrazione e la poesia - fa parlare la realtà e ci aiuta a dare senso al passato e, soprattutto, al futuro. Tutte le parole non più nominate si rattristano, iniziano a sentirsi abbandonate e, alla fine, solitarie, muoiono. Poi un bel giorno qualcuno, pronunciandole, può richiamarle in vita: obbligarle a reagire, a rimettersi in gioco, a svegliarsi dal loro lungo sonno, a tornare a illuminare, di nuovo, il nostro orizzonte. Al termine della presentazione sarà offerto un aperitivo con prodotti tipici lucani offerti dalle aziende Mab, Masseria Buongiorno e la vitivinicola Castelluccio, entrambe lucane.

Claudio Sole

0
0
0
s2sdefault