Nella città dei sassi la presentazione del libro curato da Genuario Belmonte

“Basilicata – guida agli oggetti della tradizione”. Il volume curato da Genuario Belmonte, edizioni Grifo, con la partecipazione attiva delle Pro Loco Unpli Basilicata, sarà presentato sabato 8 giugno 2019 alle ore 18,30 presso la Sala Conferenze del Museo Archeologico Nazionale Domenico Ridola in Via Ridola a Matera.Oltre 50 oggetti, 350 foto, racconti e descrizioni, di un tesoro da scoprire e far conoscere per valorizzare l’identità culturale e antropologica di una Lucania che ha tanto da offrire al turista, nell’anno di Matera Capitale Europea della Cultura e non solo. Dall’ arpa di Viggiano, la balestra di Avigliano, le maschere di Aliano e Tricarico, le ceramiche di Calvello, al timbro del pane di Matera. E poi: ceste, setacci, mortai, zampogne, pupe, pignàte, ceramiche decorate, caldaie. Oggetti che raccontano tradizioni, storie e radici di un territorio. È un tesoro da scoprire e far conoscere per valorizzare l’identità culturale e antropologica di una Lucania che ha tanto da offrire al visitatore. Il libro si avvale del contributo fotografico del lucano Michele Luongo che da tempo documenta con il suo obiettivo dettagli e grandi vedute di ogni angolo di Basilicata. Alla presentazione promossa dal Comitato Regionale Pro Loco UNPLI Basilicata in collaborazione con SEL- Società Editrice Leccese e La Gazzetta del Mezzogiorno, patrocinata da Polo Museale Regionale della Basilicata – MIBAC, Fondazione Matera-Basilicata 2019 e Pro Loco Matera, parteciperanno Raffaele De Ruggieri Sindaco di Matera, Salvatore Adduce Presidente Fondazione Matera – Basilicata 2019, Marta Ragozzino Direttrice del Polo Museale della Basilicata, Claudio Rospi Presidente Pro Loco Matera, Rocco Franciosa Presidente Unione Pro Loco Basilicata, Donato Mastrangelo Redazione La Gazzetta del Mezzogiorno, Davide Presicce Edizioni Grifo – Società Editrice Leccese e Genuario Belmonte curatore della pubblicazione. Un libro che va acquistato senza dubbio perché sono pagine che rappresentano per ogni lucano la storia e l’identità propria. È un tesoro da custodire, promuovere e tramandare alle nuove generazioni affinché possano appropriarsene ed essere orgogliosi delle proprie radici.

Oreste Roberto Lanza


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor