logo bn ultimo

 

Un libro diverso dal solito, dove è il lettore stesso che dovrà scriverne il finale

L’ultima fatica letteraria del giornalista Pugliese, Francesco Caroli, contiene un po’ tutto: l’amore, le relazioni, idee di libertà, per il pensiero e per i sentimenti; in una parola, per la vita. Il protagonista resta l’amore che ben si lega al pensiero di un adagio: “chi ama, crede nell’impossibile”. L’impossibile di ritrovarsi e ritrovare la bellissima Silvia. Da poco nelle librerie tarantine il “Tarlo” edito da CTL editore Livorno, dello scrittore, giornalista Martinese che da sempre delizia i lettori di scritti appassionati, a tratti emozionanti, pieni di contenuti, che indica, come in questo caso, interrogativi, anche esistenziali, importanti su cui riflettere.

Sono pagine scritte con mano semplice, accurata, che trasportano sul set virtuale del racconto il lettore facendolo diventare spettatore vivo delle dinamiche sentimentali di Silvia, Giulio e la figlia Sofia. Una crisi sentimentale di una coppia borghese che si svolge in un resort sul Gargano, nella splendida Puglia, in pieno ferragosto. L’inaspettata ripartenza di Giulio che lascia sola la moglie, Silvia, al cospetto di occhi indiscreti e del desiderio di diversi uomini pronti a tutto per mettere le mani sulla bellissima trentasettenne Silvia. Un marito, Giulio, che si fa travolgere, con leggerezza, da tentazioni di donne che lo circondano strettamente all’interno del suo mondo lavorativo. Attimi di sesso che in alcuni momenti si rivelano circostanze dove l’innamoramento diventa una spirale dove uscirne appare complicato.

Nelle pagine successive entra in scena la ricerca della verità che si tinge di giallo per via di un sentimento di gelosia che man mano prende piede nella vita di Giulio che attraverso un’indagine vuole capire se ancora Silvia è innamorata. Intorno a questa storia d’amore, diversi personaggi nel contempo protagonisti e comparse, consiglieri e in altri istanti persone con una incontrollata sensualità peccaminosa. Una storia ben racconta che si innesta nel quotidiano della nostra attualità, raccontata in tempi rapidi e precisi; con un numero limitato di parole, con personaggi che in alcuni casi ci riportano a quelli veri della nostra vita quotidiana. Un libro diverso dal solito, dove è il lettore stesso che dovrà scriverne il finale. Il lettore dovrà decidere il lieto fine con un ritrovarsi oppure quello meno accattivante di un lasciarsi cadere nella dimenticanza completa di una donna e un uomo che in fin dei conti si sono sempre amati.

 

Oreste Roberto Lanza

 


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor