SENISE - Senz'acqua da una vita. "Non ce la facciamo più! Siamo stremati dai continui disagi e in preda alla disperazione perché a tutt'oggi nessuno, riesce concretamente, a darci una mano". C'è ancora tanta amarezza nelle parole del signor Beniamino Labanca di Senise, mentre racconta di un disservizio per il quale, non intravede alcuna via d'uscita. "Purtroppo il nostro appello è rimasto lettera morta- conferma risentito - ci dicessero almeno che cosa dobbiamo fare. Da parte nostra- ribadisce- siamo disposti a qualunque sacrificio economico, pur di mettere fine a questo vero e proprio supplizio".
Beniamino, per chi non lo ricordasse, è un imprenditore agricolo di 32 anni,

0
0
0
s2sdefault

La neve che sta cadendo in queste ore sul versante orientale del Pollino, e in particolare su Terranova, rende ancora più difficile la situazione della Sp 92, unica arteria stradale che collega il paese al resto del mondo. Nei giorni scorsi i lavori di adeguamento e riparazione di un tratto di questa strada, ormai da tempo seminterrotta da una frana, sono stati al centro di un animato dibattito fra rappresentanti della Provincia di Potenza e cittadini di Terranova costituitisi in comitato.

Lettera dei cittadini al Prefetto di Potenza.
"Se è pur vero che qualche piccolo rattoppo è stato eseguito, la situazione di allarme non è per nulla rientrata, la strada era ed è al limite della praticabilità, fortuna che l'inverno, almeno fino ad ora, si è dimostrato piuttosto clemente, altrimenti chissà come sarebbe andato a finire. Purtroppo, siamo costretti a sottolineare il nostro malcontento per la situazione che da allora (momento della petizione ndr) ad oggi è rimasta praticamente immutata." Il turismo

0
0
0
s2sdefault

"La prosecuzione della protesta degli autotrasportatori ed il permanere dei blocchi autostradali che impediscono l'approvvigionamento dei beni di prima necessità, fra questi i carburanti per auto trazione, potrebbe nelle prossime ore saldarsi con l'emergenza neve annunciata su gran parte dell'Appennino meridionale e specificatamente sul nostro territorio provinciale. Gli effetti di questo connubio potrebbero essere molto gravi per singoli cittadini ed intere comunità. È necessario agire affinché si rimuovano con urgenza blocchi e proteste, per scongiurare la paralisi totale dei servizi essenziali". Lo afferma il Presidente della Provincia di Potenza Piero Lacorazza. "Nelle precedenti 24 ore – aggiunge l'assessore alla Viabilità e ai Trasporti dell'Ente Nicola Valluzzi - i 66 mezzi, preposti allo sgombero neve per conto della Provincia di Potenza, hanno effettuato il pieno del carburante ed approvvigionato una piccola scorta che in presenza di abbondanti nevicate

0
0
0
s2sdefault

A causa del protrarsi della protesta degli autotrasportatori, che rende difficili gli spostamenti e l'approvvigionamento di carburante, la conferenza stampa indetta dal commissario straordinario dell'Ente Parco Nazionale dell'Appennino Lucano, Domenico Totaro, per domani giovedì 26 gennaio, è stata rinviata a giovedì 2 febbraio, alle ore 11.00, presso la sede del Parco a Marsico Nuovo. Il commissario Totaro illustrerà ai giornalisti le attività svolte dall'Ente durante l'anno 2011. L'incontro con la stampa servirà a tracciare un resoconto sulle azioni più significative, sia nell'ambito della promozione che della gestione del Parco, messe in campo durante l'anno appena trascorso, segnato in modo particolare dalla decisione dell'Onu di proclamarlo quale Anno Internazionale delle Foreste.

0
0
0
s2sdefault

altLATRONICO - Domani ventiquattro gennaio, le telecamere della "Vita in Diretta" di Rai Uno saranno a Latronico con l'inviato Dado Coletti per registrare immagini sulle tipicità latronichesi. In dettaglio sarà ripresa la produzione del biscotto ad otto di Latronico, la lavorazione dei prodotti suini con relativi piatti tipici e il mercatino dei prodotti tipici nel complesso termale.

0
0
0
s2sdefault

altSAN CHIRICO RAPARO – I contratti dei 18 lavoratori socialmente utili, già in servizio, che il Comune di San Chirico Raparo ha in carico per effetto del progetto in corso dal 1998, sono stati, per ora, prorogati di due mesi. Il Comune sanchirichese gestisce, infatti, alcuni servizi pubblici mediante l'utilizzo di personale lsu, a tempo determinato, interessato annualmente da proroghe, direttamente discendenti da leggi di bilancio regionali che ne finanziano la spesa nella misura del 90%, compiuta dalla restante quota a carico del bilancio comunale. La finanziaria approvata dal consiglio regionale dovrebbe garantire anche per il 2012 la prosecuzione delle attività socialmente utili dei lavoratori presso gli enti pubblici utilizzatori.

0
0
0
s2sdefault