Il grande cinema americano torna nella città dei Sassi

Il nuovo film su James Bond diretto da Cary Fukunaga sarà ambientato anche a Matera. Il venticinquesimo film della serie sull’agente segreto più famoso del mondo, prevede come set anche Matera. Le voci sull’arrivo di una nuova grande produzione internazionale nella città dei Sassi, neo Capitale europea della Cultura, sono sempre più ricorrenti e si inseriscono in una primavera di straordinaria vivacità per molte troupe che saranno al lavoro fra i Sassi già a partire dalle prossime settimane. L’appeal di Matera fra i registi hollywoodiani, è noto. Mel Gibson e il film The Passion ha solo ricordato ad Hollywood che Matera offre i set naturali più appetibili al mondo. Da allora fra i rioni millenari di pietra si sono succedute troupe internazionali sono solo le più recenti quelle che hanno prodotto fino Ben Hur (marzo 2016) e Wonder Woman(aprile 2016). Le riprese di «Bond 25», il nuovo film su James Bond inizieranno a marzo. Le caratteristiche peculiari dei Sassi, le strade e i vicoli inestricabili potrebbero essere infatti la location ideale per le avventure della spia in smoking che da un quarto di secolo affascina tutte le generazioni, sfidando l’epoca delle piattaforme digitali. Immaginare infatti inseguimenti in auto o sulle scalinate nascoste fra le grotte in tufo, offrirebbe un’ulteriore declinazione per un luogo diventato ormai celebre in tutto il mondo per la sua atmosfera magica e millenaria che ha affascinato registi del calibro di Pier Paolo Pasolini, Francesco Rosi, Carlo Lizzani. In contesti più contemporanei, nel 2014 era stato Matteo Rovere a scegliere il Sasso Barisano per ambientare le corse notturne del suo Veloce come il vento con Stefano Accorsi, ora ci si chiede come Cary Fukunagaimmaginerà a Matera le fughe dell’agente segreto 007. Il rapporto fra Matera e il grande cinema americano si deve principalmente alla naturale predisposizione della città ai canoni cinematografici, a cominciare dalla fotografia per finire ai luoghi ideali per set ambientati in epoche differenti. Un mix di fattori evidentemente irresistibile, che si deve alla storia dell’uomo e della natura e che la inserisce a piano titolo da anni fra le location di maggiore interesse nel panorama mondiale.

Silvia Silvestri


0
0
0
s2sdefault

sponsor

Sponsor