Un cattivo esempio che invita a riflettere. La segnalazione arriva da Facebook

Parte da Facebook la lezione di inciviltà di un utente barese che ha denunciato sulla bacheca del sindaco Decaro, attraverso le foto di un cassonetto dell’indifferenziata pieno solo a metà attorniato da una dozzina di buste della spazzatura, la villania di alcuni suoi concittadini. Dimostrazione di scarso senso civico oltre che di maleducazione quella riscontrata a Bari tra il civico 99 e il 101 di via Giulio Petroni, dove un’isola ecologica è stata lasciata ed immortalata in condizioni indecenti. La denuncia è stata condivisa nella speranza che questo cattivo esempio sia almeno utile ad accendere nei lettori baresi un pò di buon senso, anche perché è ingiustificabile oltre che incomprensibile questo atteggiamento irrispettoso nei confronti della comunità oltre che nei confronti di chi lavora per tenere pulita la città.“Alcuni cittadini preferiscono lasciare per strada i propri rifiuti, regalandoci ‘spettacoli’ di questo genere – risponde al post lo staff del sindaco –per questo stiamo intensificando i controlli in tutta la città”. L’efficacia e l’utilità effettiva della raccolta differenziata non dipende solo dai provvedimenti delle amministrazioni o da chi deve poi smaltire i rifiuti, ma soprattutto dai cittadini, primi responsabili di tale processo.Il processo di riciclaggio offre una valida alternativa allo smaltimento dei rifiuti in discarica e permette una consistente riduzione di quei gas che hanno un impatto negativo sull’ambiente, il nostro ambiente. Sono tanti i cittadini diligenti, ma purtroppo anche loro spesso pagano le conseguenze di chi, incapace o superficiale, non rispetta elementari regole di civile convivenza.

Silvia Silvestri


0
0
0
s2sdefault