Mascia, la situazione è molto flessibile vanno precisati alcuni aspetti

Il termine previsto dalla legge, scade sabato 2 febbraio. Il countdown è iniziato per il Sindaco di Policoro Enrico Mascia. Il primo cittadino, dovrà revocare le dimissioni presentate alla segreteria generale del comune il 13 gennaio scorso. Enrico Mascia, eletto il 25 giugno del 2017 con oltre 4500 preferenze, cerca di chiudere una situazione politica che negli ultimi giorni ha fatto registrare anche le dimissioni del vice sindaco e assessore alle Politiche Sociali e alla Cultura Valentina Celsi. “Queste dimissioni - precisa il sindaco Enrico Mascia, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione -, non segnano nessuna altra criticità. Sono cose del partito democratico e come ha detto lo stesso vicesindaco, vanno nella direzione di una semplificazione politica. Un’azione razionale diciamo”. Tra la tarda serata e la giornata di domani si chiuderanno le consultazioni e si delineerà il nuovo quadro amministrativo politico a Policoro. La situazione che emerge dalle innumerevoli consultazioni e summit politici che si stanno consumando tra le forze di maggioranza e minoranza all’interno della casa comunale di via Aldo Moro lasciano presagire una conclusione positiva. Giornata odierna, fino a qualche ora fa, dedicata a cercare la quadra su vari aspetti amministrativi e gestionali del programma del sindaco Enrico Mascia che resta parte imprescindibile su cui continuare l’esperienza del primo cittadino di Policoro. C’è l’ultimo chilometro da analizzare e approfondire. Sembra che la giunta sia vicina alla composizione: “Non siamo tanto lontani – sottolinea Enrico Mascia – la situazione è molto flessibile vanno precisati ancora alcuni aspetti che appaiono importanti”. Un aspetto è certo, le dimissioni rientreranno. “La situazione – continua Mascia – non è irreversibile altrimenti mi sarei espresso dicendo che la partita è chiusa”. Aspettiamo che si completi l’ultimo miglio di questa annosa vicenda, che di fatto ha bloccato la macchina amministrativa e politica della città. “Per dirla in sintesi – conclude Enrico Mascia – manca una certa uniformità complessiva di vedute su alcuni aspetti particolari nel gestire la macchina amministrativa”. Probabilmente c’è qualche frizione ancora all’interno della stessa maggioranza del Sindaco. Sabato prossimo ne sapremo di più. O forse prima ancora. Una cosa è certa però, Enrico Mascia attaccato da più fronti, deve restare ancora al comando della città, per continuare il suo lavoro a favore della cittadinanza.

Oreste Roberto Lanza


0
0
0
s2sdefault

sponsor

Sponsor