Al Curcio tre punti che valgono il secondo posto. Pitarresi in goal

Al Donato Curcio AZ Picerno – Fidelis Andria 1-0. La 23esima di campionato del girone H, porta i lucani in seconda posizione in classifica. I rossoblù di mister Giacomarro con una prova di grande maturità hanno conquistato tre punti d'oro. Partita con due tempi diversi. Prima frazione di gioco a favore dei pugliesi della Fidelis Andria, la seconda prevalentemente lucana. Al 9’ sono i pugliesi dell’Andria a farsi vedere nell’area del Picerno con il centrocampista Zingaro che con un tiro manda la sfera sopra la traversa della porta del Picerno. Un minuto dopo ancora sono i pugliesi ad impensierire la difesa locale. Al 10’ il centrocampista Bortoletti con un rasoterra di media intensità permette al portiere del Picerno di bloccare la palla senza problemi. Al 20′ Fidelis ancora pericolosa con una conclusione di Varriale lanciato da Iannini: palla di poco alta sopra la traversa. Al 25′ Conclusione dell’Andria con Iannini, palla deviata da Bortoletti e colpo di reni di Coletta che si rifugia in corner. Fidelis Andria che cerca a tutti i costi il vantaggio ma il Picerno controlla con attenzione cercando le ripartenze al momento opportuno. Al 39’ ci prova ancora l’Andria con un tiro di Paparusso, Conte salva sulla linea. A sorpresa al 42’ Andria in dieci. Espulso Zingaro per una manata al centrocampista lucano Vanacore. Dopo un minuto di recupero le squadre vanno al riposo con il risultato di parità. La seconda frazione di gioco racconta un'altra storia. Il tempo di mettere la palla al centro e il Picerno va in vantaggio. Al 52’ l’attaccante Pitaressi trafigge il portiere pugliese Addario con un tiro dal limite. Proteste dei pugliesi per un precedente fallo con espulsione dell’allenatore pugliese Potenza. Mister Giacomarro a questo punto procede a due sostituzioni: al 61’ fuori Caiazza e Conte, dentro Fiumara e Corso, cambio tecnico tattico per dare più forza a centrocampo. Il Picerno in pressing sulla Fidelis Andria. Al 62’ sinistro di Esposito da posizione defilata e sfera che attraversa tutta l’area di rigore, poi la conclusione di Langone termina di pochissimo a lato. Sostituzioni anche nelle file dell’Andria. Al 75’ fuori Forte dentro Siclari. Un difensore per un attaccante. L’Andria cerca il pareggio e ci va vicinissimo al 86’: punizione di Manno e colpo di testa di Cipoletta che termina di pochissimo a lato. Al 90’ ultimo cambio nel Picerno fuori Langone, dentro Sambou. Sono 5 minuti i minuti di recupero concessi dall’arbitro Tchato di Aprilia dove succede poco e nulla. Il Picerno mercoledì recupera l’incontro con il Nola rinviato per neve.

PICERNO – FIDELIS ANDRIA: 1-0


PICERNO (3-5-2): Coletta; Caiazza, Fontana, Ligorio; D’Alessandro (1’st Cesarano), Conte, Pitarresi, Langone, Vanacore; Esposito, Santaniello. A disp.: Fusco, Sambou, Corso, Fiumara, Impagliazzo, Lordi, Camara, Tedesco. All. Giacomarro.


FIDELIS ANDRIA (3-5-2): Addario; Gregoric, Cipolletta, Forte; Zingaro, Iannini, Bortoletti, Petruccelli, Paparusso; Cristaldi, Varriale. A disp.: Zinfollino, De Filippo, Piperis, Manno, Carrotta, Losito, Bozic, Siclari, Adamo. All. Potenza.
ARBITRO: Tchato di Aprilia
RETE: 6’st Pitarresi
NOTE: Giornata fresca e soleggiata. Terreno in buone condizioni. Presenti 1000 spettatori circa di cui 400 provenienti da Andria. AMMONITI: Vanacore, Petruccelli, Bortoletti. ESPULSI: Zingaro (F), Potenza per proteste (F). ANGOLI: 0-3.


0
0
0
s2sdefault