Si sfidano la seconda e terza in classifica. Assalto al Picerno capolista

In città si respira il clima da big match, quello delle grandi sfide: la partita di domani, tra Taranto e Cerignola, rappresenta sicuramente il crocevia per entrambe le formazioni che si sfideranno dinanzi ad almeno 5000 spettatori allo "Iacovone". In caso di vittoria da parte degli uomini di mister Panarelli, i rossoblù conquisterebbero di diritto la seconda posizione in classifica, riducendo lo svantaggio nei confronti del Picerno che sarà costretto, a causa delle non favorevoli condizioni climatiche, a riposare e non disputare il match interno contro il Nola. Dal suo canto, gli ionici si giocano una buona parte della stagione tra la sfida interna contro gli ofantini e la trasferta, di mercoledì prossimo, contro il Bitonto: due partite assolutamente da non sbagliare per continuare a lottare per l'obiettivo 'Serie C'. Il trend di Marsili&compagni, nelle ultime giornate, è assolutamente positivo: otto risultati utili consecutivi, con ben sei vittorie (Francavilla, Granata, Pomigliano, Sorrento, Sarnese e Gragnano) e due pareggi (Fasano e Picerno) fanno ben sperare la tifoseria ionica che, allo "Iacovone", spera di sentir suonare la nona sinfonia. In caso di vittoria, i rossoblù scavalcherebbero gli ofantini in classifica per poi tentare l'assalto alla capolista Picerno.

0
0
0
s2sdefault