logo bn ultimo

 

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse

Una zona di bassa pressione, ampia e profonda, in estensione dalla Scandinavia ai Balcani, convoglierà, nella giornata di oggi, intensi flussi di aria fredda sul nostro Paese, favorendo un deciso rinforzo della ventilazione da settentrione, in particolare sui settori adriatici centrali e sulle regioni meridionali, dove localmente potranno verificarsi delle precipitazioni.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede dalla mattinata di oggi venti nord-orientali forti o di burrasca specie sui settori costieri e meridionali del settore adriatico e zona jonica, con la Puglia, Basilicata, e Calabria maggiormente esposte con possibili raffiche di burrasca forte e possibili mareggiate lungo le coste esposte. In Basilicata saranno interessati dai fenomeni i territori del metapontino, dell'alto Jonio invece in Calabria. Nella vicina Puglia attesi forti venti che soffieranno fino a 60/70 kmh dando una forte sensazione di freddo.
Per l'Epifania i venti resteranno "molto forti" sui territori adriatici e jonici esposti a ridosso delle coste, con le temperature che non dovrebbero superare localmente i sette-otto gradi. Dopo l'Epifania, con la ripresa delle attività scolastiche, il quadro dei meteorologi prevede temperature minime generalmente basse, ma con venti in calo. Netta ripresa a partire da mercoledì 8 gennaio.

 

Silvia Silvestri


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor