Estate tempo di canzoni che restano impresse nella mente per molto tempo con i famosi tormentoni

L'estate non è vera estate se non porta con sé quei tormentoni che ci entrano in testa, pur senza volerlo, e continuano ad accompagnarci fino alla fine dell'anno. Nel nostro paese per questo 2020 ci sono già due candidati ad essere la hit di maggior successo della bella stagione: in pole position troviamo Karaoke del duo composto da Alessandra Amoroso e i Boomdabash, affiancato da Mediterranea di Irama. Da non sottovalutare neppure però Elodie con Guaranà e la star internazionale Lady Gaga e la sua Stupid Love. Possibili outsider Mahmood e Massimo Pericolo con la loro Moonlight Popolare e Random da "Amici Speciali" con Sono un bravo ragazzo.

Ma c'è un segreto per scrivere una canzone di grande successo capace di essere per tante settimane consecutive al numero 1 dei singoli in ogni paese del mondo? A tentare di dare una risposta è stata Betway, azienda leader nel settore dei casinò online, che ha realizzato un incredibile approfondimento con tanto di infografica interattiva. Il primo elemento subito evidente è che se pur siano simili le varie chart delle tante nazioni analizzate, le differenze ci sono e non sono affatto irrilevanti. Ad esempio in Italia la regina delle hit è Waka Waka di Shakira, mentre tra i tanti altri esempi possibili, in Portogallo è Despacito di Luis Fonsi e Daddy Yankee a dominare la classifica dei singoli in testa negli anni recenti. Spostandoci di continente, in Australia la numero 1 è Dance Monkey di Tones and I mentre in Argentina svetta Havana della bellissima Camila Cabello. 

Cosa possiamo dunque apprendere da queste differenze? Che ogni nazione ha dei parametri da seguire per cercare di ottenere lì un grande successo: ad esempio in Messico e Giappone è importante mantenere alto il livello dei battiti al minuto (o se preferite gli acronimi BPM), mentre in Portogallo, Spagna e Gran Bretagna bisogna mantenersi su ritmi più blandi. Canada, Francia, Nuova Zelanda e Portogallo richiedono anche un brano dall'alto livello di ballabilità ma c'è da scendere in questo parametro se si vuole avere successo in Giappone, Brasile e Svezia. E l'Italia? Per il belpaese la formula per tentare di arrivare in vetta alle classifiche è la seguente: scala melodica in Fa maggiore, tempo a 118 battute al minuto, energia pari a 71 su una scala di 100 e ballabilità intorno a 66. Tra l'altro nella top 20 dei singoli di maggior successo degli ultimi anni, soltanto tre sono di artisti nostrani: Senza Pagare dell'ex duo Fedez e J-Ax, l'Essenziale di Marco Mengoni ed infine un tormentone nel senso più letterale del termine: quello dell'amato (ma anche molto odiato…) Pulcino Pio! Dunque è questa la formula magica sufficiente per sbancare le classifiche? Ovviamente no: ci vuole l'intuizione e la creatività del musicista a trovare la melodia giusta, l'arrangiamento equilibrato ed un testo coinvolgente, ma questi dati ovviamente possono essere considerati un buon punto di partenza o un trampolino di lancio per realizzare il prossimo tormentone da cantare in spiaggia magari già dalla prossima estate!