francesco cupparo

 

A Francavilla bagno di folla per il sindaco candidato alla Regione. "In Basilicata manca il fare"

L’apertura della campagna elettorale di Francesco Cupparo gli ha riservato un bagno di folla e di affetto nella sua Francavilla in Sinni, con una sala gremita ed entusiasta per la sua candidatura al Consiglio Regionale di Basilicata. Al tavolo dei relatori il sindaco ha voluto gli amici di sempre e una rappresentanza della sua amministrazione comunale che, insieme a lui, è impegnata nel raggiungimento dell’obiettivo dell’elezione.
Tanti i temi toccati nel corso dell’incontro, da quelli più strettamente politici a quelli inerenti alle politiche di sviluppo del territorio, che Cupparo sta seguendo a livello territoriale in quanto sindaco di riferimento dell’Area Interna Mercure-Alto Sinni-Val Sarmento.
“Ho scelto di candidarmi nelle file di FI perché è il partito nel quale ho militato dal ’94, dalla sua fondazione –ha detto Cupparo- seguendo la mia squadra di riferimento nell’esperienza con NCD, ma il mio cuore è stato sempre dalla parte del partito di Berlusconi. Oggi credo in Vito Bardi perché è la persona giusta al momento giusto essendo una persona saggia e seria”.
Il chiarimento politico fatto in premessa ha poi lasciato il posto alle motivazioni della scelta di candidarsi al Consiglio Regionale. “Non mi candido contro gli uomini del centrosinistra –ha voluto specificare- ma per costruire un diverso sistema di gestione della cosa pubblica della Regione rispetto a quello che ha costruito il centrosinistra”.
Da imprenditore con la passione della politica Cupparo ha individuato “nella lentezza della burocrazia uno dei maggiori ostacoli allo sviluppo perché –ha spiegato- alla Basilicata non mancano i soldi ma manca il fare, la capacità di mettere a frutto in tempi utili le risorse economiche e renderle accessibili a sindaci, amministratori e imprese. Come Area Interna abbiamo chiuso in soli due anni la strategia da sottoporre alla commissione. Mi sembra che come sindaci abbiamo dimostrato capacità e maturità nel superare le divisioni e i campanilismi. Per questo penso che i sindaci debbano avere più voce in capitolo nell’istituzione regionale, perché sono la voce dei territori”.
Dopo l’apertura a Francavilla in Sinni, Francesco Cupparo ha girato i paesi del Serrapotamo e nei prossimi giorni farà visita agli altri paesi dell’area, a cominciare dal Sarmento, mentre il prossimo 4 sarà a Sant’Arcangelo e il 5 marzo sarà a Senise dove inaugurerà anche un comitato elettorale.


0
0
0
s2sdefault