Con il centrosinistra di Trerotola per combattere lo spopolamento

“Una Basilicata da valorizzare con il suo territorio”. Dice a chi incontra il sindaco di Latronico Fausto De Maria, candidato alle elezioni del Consiglio Regionale della Basilicata di domenica 24 marzo. Una campagna elettorale difficile, quella di quest'anno. Sindaco da ben 7 anni della sua Latronico, due mandati e mezzo. Precedentemente rappresentante nel consiglio d’amministrazione dell’Università di Salerno e assessore comunale. 43 anni, laureato in ingegneria chimica, Fausto De Maria, dichiara alla sua gente che la Basilicata ha bisogno di un modo nuovo di fare politica. Il suo obiettivo è quello di fare della Basilicata una Regione del benessere appunto, come quella creata dopo tante lotte nella sua Latronico. Di poche parole, riservato, lottatore infinito per degli ideali che ritrova sempre nella sua casa natia: il centrosinistra di qualità. Oggi più che mai crede nella sfida del cambiamento con il centrosinistra quello che si accompagna con il candidato Presidente Carlo Trerotola. Mai un passo indietro a tutela della sua identità politica di nascita. Immagina una Regione Basilicata, di solidarietà, di condivisione, di sviluppo sostenibile, lotta allo spopolamento. «Bisogna stimolare il merito e valorizzare al massimo le proprie bellezze e risorse naturali. Bisognerà investire la maggior parte delle risorse nei settori della formazione scolastica e universitaria, post-universitaria per la new economy, per una volta la Regione Basilicata deve anticipare il futuro non arrivare sempre in ritardo. Bisogna combattere il più grande handicap attuale nella nostra terra, intere generazioni di giovani dopo il quinto superiore si iscrivono alle Università spesso da Roma in su, con il danno e la beffa di portarsi con loro anche i risparmi dei propri genitori, dunque intere generazioni cancellate nelle nostre comunità. Questo è il più grande sottosviluppo per noi e sviluppo per altre Regioni. Dunque potenziare l’università della Basilicata, i servizi attorno all’ateneo, ed incentivare i nostri giovani a formarsi nella nostra terra potenziando anche la qualità della formazione». Una volta eletto Fausto De Maria ha già una sua proposta da mettere sul tavolo del consiglio regionale. «Fare tutti gli sforzi possibili – conclude Fausto De Maria - per recuperare il vecchio progetto- Lauria-Candela- per l’importanza strategica di questa infrastruttura. Oggi la nostra Regione ha le più grandi strade, tutte longitudinali che prendono i nomi dai propri fiumi, manca proprio una strada trasversale importante che colleghi velocemente le quattro principali strade citate. Non è possibile che per andare a Potenza o in Val d’Agri dal sud della Basilicata bisogna fare un giro largo, spesso sconfinando anche in altre Regioni».

BN.net - (Pubblicità elettorale a pagamento)

 


0
0
0
s2sdefault