Da Potenza il messaggio sullo sport come funzione educativa e inclusiva

Lo sport dovrebbe avere sempre maggior peso nell’azione politica di chi governa una Regione, perché ha una funzione educativa e inclusiva centrale per la società. Francesco Cupparo ne è convinto sempre più, soprattutto ora che, girando i paesi della Basilicata per la sua campagna elettorale, viene a contatto con tantissimi giovani sportivi che chiedono di essere ascoltati e valorizzati. “Da anni mi occupo di calcio –dice Cupparo, candidato al consiglio regionale per la lista di Forza Italia a sostegno di Vito Bardi- ma oggi più che mai mi rendo conto dell’importanza dello sport dilettantistico, con le sue varie discipline, come veicolo per divulgare valori autentici come la solidarietà, l’intraprendenza e la sana competizione. Queste cose sono fondamentali per prevenire le devianze dei giovani e per educare tutti, a cominciare dai più piccoli, a stili di vita autentici e positivi.” “Nei vari incontri che ho avuto modo di fare durante questa campagna elettorale –aggiunge Cupparo- mi sono reso conto della carenza delle infrastrutture sportive nella nostra regione. Per superare questo gap il mio impegno sarà totale. Nella mia visita alla città di Potenza, dove ho incontrato molti giovani che praticano sport, ho approfondito la vicenda dello stadio Viviani e la necessità del Potenza Calcio di avere un nuovo stadio. Sarebbe davvero una grande sconfitta se la politica non riuscisse a risolvere questo problema. Nel merito mi trovo d’accordo con chi da tempo ritiene che il nuovo stadio potrebbe nascere nell’ex zona CIP ZOO. Una soluzione che io sosterrò in pieno se sarò eletto in consiglio regionale. L’area di proprietà della Regione potrebbe, a mio avviso, rispondere all’esigenza della città capoluogo di avere un centro sportivo d’eccellenza e uno stadio all’altezza delle esigenze di una squadra che dà lustro alla città”.


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor