logo bn ultimo

 

Subentra al dimissionario Giuseppe Di Giacomo

Il Direttivo del Circolo PD di Francavilla in Sinni, causa dimissioni del signor Giuseppe Di Giacomo, ha eletto Giovanni Antonio Durante alla carica di Segretario Cittadino. “L'avvicendamento alla guida del Circolo è l'occasione per l'avvio di una nuova fase politica che abbia tra gli obiettivi l'apertura a quei “militanti” di centro-sinistra che si riconoscono nel progetto politico socialdemocratico e che trova, di fatto, nel Partito Democratico il suo migliore interprete. La sfida dei prossimi mesi sarà la costruzione dell'alternativa politica ed amministrativa agli ultimi otto anni di consiliatura Cupparo/Cupparo; è visibile all'intera cittadinanza che, al netto di interventi di ordinaria amministrazione, quali per esempio possono essere considerati quelli di riqualificazione degli edifici scolastici o la sostituzione con luci a led di quelle ad incandescenza, nulla si è fatto per arginare il degrado sociale o la crescente crisi economica che ha di fatto relegato il nostro Comune da centro propulsivo del commercio e dell'artigianato dell'area senisese a semplice satellite.

Otto anni non sono stati sufficienti ad avviare programmi di pianificazione commerciale, artigianale e turistica ma si è osservato passivamente che il mondo “cambiasse” senza tentare nessuna forma di “governo” o indirizzo dei fenomeni; l'impegno dei singoli imprenditori è limitato dal confine della propria attività, è la politica che ha il dovere di pianificare lo sviluppo di un territorio e da noi, purtroppo, sarà stata distratta da altro. Un Sindaco ed una amministrazione, se capaci, individuano in un consorzio tra Comuni la soluzione del problema raccolta rifiuti, non è sufficiente che il singolo cittadino sia capace di differenziare (così come dimostrato dai nostri), bisogna insistere, per esempio, sulle aree di compostaggio pubblico previste dalle norme e disinnescare quei meccanismi occulti, alla base del malaffare, che si verificano quando i bandi sono a carattere comunale. Nel rimarcare la distanza con chi ci amministra e ci ha amministrati a livello comunale, vogliamo però collaborare al progresso del nostro comune attenzionando criticità e problemi e proponendo anche le soluzioni, così come ci auguriamo che l'attuale governo regionale non ci releghi a bacino di raccolta elettorale e si impegni nel rilancio del nostro territorio con misure che nel passato hanno dimostrato la loro efficacia (per esempio il Bando Senisese). Ad oggi ci rammarica constatare che pur essendo passati mesi dall'insediamento del nuovo Presidente e pur avendo il nostro territorio espresso un assessore, i vizi sono rimasti gli stessi imputati a chi li ha preceduti e l'unica virtù sono le “chiacchiere” profuse a fiumi seguite da zero fatti e zero proposte”.


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor