logo bn ultimo

donatella merra

 

Il programma della regione interessa solo il potentino: si metta mano alla SS7 Appia-Ferrandina

Con una missiva, inviata direttamente all’assessore regionale alle infrastrutture, Donatella Merra, tornano a farsi sentire l’associazione “Strada Statale 7 Matera-Ferrandina”, “Vittime Strada Statale 407 Basentana” e “infrastrutture per Matera”. Argomento: fare il punto sulla situazione delle infrastrutture viarie del territorio regionale. “Abbiamo appreso in data odierna– sottolinea Leonardo Bia, presidente dell’associazione “strada statale 7 Ferrandina per Matera”, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione- i contenuti della conferenza stampa dell’assessore regionale Merra. Ormai con cadenza quasi mensile, l’assessore, notizia, in modo puntuale, dello sblocco dei lavori e del prosieguo dei cantieri sulla SS 658 Potenza Melfi, 4 lotti con copertura di 12,5 milioni di euro, per 7 km, in 12 mesi, con possibilità addirittura di realizzare anche una nuova asse Infrastrutturale nel Vulture Melfese, a servizio della Potenza Melfi per decongestionarla. In più, si parla di 17 milioni per la Galdo Pollino la cui convenzione tra Regione e Mit sarà portata nella prossima giunta; viadotti a Barile da mettere in sicurezza. Tutte infrastrutture in definitiva potentine. Ma della strategica strada SS 7 Appia Matera-Ferrandina, e del suo raddoppio nessun cenno”.

Un progetto, quello della strada SS 7 Appia Matera-Ferrandina, quasi esecutivo che va dal by pass della tangenziale di Matera, con il raddoppio della strada statale 7 Matera-Ferrandina fino al bivio per Tre Cancelli di Metaponto strada ex 380, si dice poco o nulla, visto anche la presenza di una copertura finanziaria pari a 68 milioni di euro. Tutto a Potenza niente a Matera. “Le associazioni del Materano – continua Bia - sono rimaste basite per questa disparità di trattamento, come se la provincia materana non esistesse e non rientrasse nei piani strategici e programmatici della Regione Basilicata. Eppure l’assessore Merra è l’assessore di tutta la Basilicata e fa parte di una maggioranza politica che dovrebbe fare gli interessi e rispondere alle istanze di tutta la Lucania, affrontando, a livello programmatico la situazione infrastrutturale nel suo insieme, stradale, ferroviario ed intermodale”. Una disparità, tra la Strada statale 658 Potenza Melfi e la Strada statale 7 Matera Ferrandina, evidenziata anche nei di passaggi giornalieri. “Esatto – aggiunge Leonardo Bia – sulla 658 sono stati rilevati ben 9 mila passaggi giornalieri, mente la Strada statale 7 Matera Ferrandina ne ha fatto rilevare ben più di 13 mila, in costante ascesa, anche in vista dell’istituzione delle nuove Zes”. Una comunicazione, inviata all’assessore regionale Merra dalle due associazioni con un preciso intendimento. “Vogliamo che l’assessore Donatella Merra, nella prossima conferenza stampa, ci informi sull’implementazione della Strada statale 7 Matera-Ferrandina, affinché possa passare da strada secondaria extraurbana a strada B a 4 corsie, un adeguamento degno per un asse che collega l’adriatico al tirreno, anche per avvicinare agevolmente i due capoluoghi. Informi le nostre associazioni del completamento, dopo 40 anni, della Bradanica, dello stato dei cantieri per il completamento della stazione ferroviaria Ferrandina-Matera, dei continui rinvii della messa in sicurezza della Strada statale 407 Basentana, delle disastrose condizioni di assi viari provinciali ormai ridotti a veri tratturi e il ritardo del collaudo da 3 anni del ponte che collega Craco Peschiera a Pozzitello di Pisticci”.

 

Oreste Roberto Lanza


ULTIMI ARTICOLIPIU' LETTITAG POPOLARI

sponsor

Sponsor