La Regione non ha affrontato il tema del raddoppio della statale ignorando del tutto la provincia materana

L'Associazione SS7 Matera Ferrandina risponde all'ennesima conferenza stampa della Regione Basilicata del Governatore Bardi dopo 8 mesi dal suo insediamento, con tutti i suoi assessori al completo. Con il Presidente Leonardo Bia si fa il punto. “Ancora una volta – sottolinea Leonardo Bia, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione – il governatore Bardi insieme con l’assessore Merra -non hanno affrontato il tema del raddoppio della strada statale 7 Matera-Ferrandina, ignorando del tutto la provincia materana, come se non esistesse. Voglio ribadire che il progetto è in fase esecutiva dopo aver superato ben 2 progetti preliminari con valutazione di impatto ambientale, VIA, approvato con il costo quasi di 8 milioni di euro.

Personalmente mi domando come mai la scheda programmatica della regione Basilicata datata 2015 che riguarda, appunto, la programmazione e progettazione della statale 7 non sia stata inserita nella scheda dipartimentale infrastrutture della regione Basilicata”. Le precedenti programmazioni della regione Basilicata, avevano dichiarato l’infrastruttura SS7 strategica e, addirittura, di interesse nazionale. “Vero – continua Leonardo Bia – la delibera del Cipe numero 121 del 2001 precisa questo. In più c’è anche la delibera sempre del Cipe la numero 130 del 2006 che inserisce l’infrastruttura tra gli investimenti da fare subito.
Ma c’è di più. La strada è stata inserita nel contratto di programma 2018-2020 siglato tra Anas S.p.A. e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. In ultimo voglio ancora una volta ribadire che nella scheda dipartimentale Infrastrutture,nessuna menzione viene fatta su altre Infrastrutture del Materano completamente ignorato”. Parole chiari, decise ma nettamente chiare. La domanda sorge spontanea: ma questa infrastruttura perché questa strada la si vuole ignorare?

 

Oreste Roberto Lanza